accedi   |   crea nuovo account

Il lungo volo

Con le mani imbrattate
di sogni e di speranze
disegno nuvole nel mio cielo
mentre la luna mi guarda sorpresa
e anche un po' seccata.
Con le labbra seccate
dalle urla e dalle lacrime
raccolgo le ultime ceneri
del mio cuore ancora in fiamme
per disperderle al vento della follia.
Con gli occhi ancora chiusi
da rimorsi e da rimpianti
accarezzo il vuoto sotto di me
cercando un angolo di pace
dove atterrare dopo il lungo volo.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 05/08/2010 16:40
    volare ma avere anche un porto sicuro dove atterrare per riposare come una casa che ci attende tranquilla
  • Paola B. R. il 08/06/2010 10:59
    Bella,
    volare è bellissimo
    ma, non è sempre fonte di gioia...
  • Anonimo il 08/06/2010 08:33
    Un angolo di pace dove curare te stesso... saggia decisione...

    Bella introspezione Paolo, le cicatrici rimarranno ma non sanguineranno più!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0