accedi   |   crea nuovo account

Correnti Ascensionali

Il vento soffia, per tutta la vita,
E grazie ad esso vola il polline, si scuotono i rami.
La Natura, in continuo cambiamento,
Nulla può contro l'onnipresente Tempo,
Forse perchè non vuole, forse perchè così dev'essere.
Bisogna accettar questo girotondo,
Nulla, in questa bufera può rimanere immutato,
Nulla...
A niente serve piangere sul latte versato,
Ma trovare la forza per accettare il mutamento, quello sì,
È più indicato.
Vorrei solo trovare la spinta
Per non esser travolto dal vento
Per non esser trainato, ora a Levante ora a Ponente,
Ed entrare anch'io a far parte del gran cambiamento,
Senza rimorsi, senza rimpianti, dando sfogo alla mia gioia latente.


In mezzo al mare in tempesta,
La mia Gioventù nasce, cresce,
Si nutre di brezza marina, tentando di volare
Non sapendo nemmeno nuotare.
Il mare ha mille correnti, e non una di esse
Guida allo stesso porto,
Non si può, fissi e immobili, aspettare ciò che di bello
Questa tavola azzurra ci offre,
Ma tuffarci a capofitto.
È meglio rischiare d'annegare, scoprendo quel vasto fondale,
Che Madre natura con tanta minuzia ha dipinto,
O nuotare, nuotare e nuotare, restando al sicuro e raggiungendo la mèta?
Ma, quale mèta in realtà ci attende? Io credo,
Soltanto il disìo, l'ardore, di una nuova mèta sfiorare.
Come un viaggiatore, sempre in treno,
Con lo zaino di vestiti pieno, ma d'emozioni privo...
O come un viaggiatore, passeggiando sotto casa,
Stupito da una vetrina appannata
D'un negozio di periferia
In una fredda giornata d'Autunno?

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 08/06/2010 20:40
    Anche a me hanno colpito i tuoi versi! Il senso della vita... un argomento... ostico... versi che inducono al pensiero... riflessioni... domande... sai, molto bella l'immagine della vetrina appannata... a volte, questo velo, o questo vetro ci impedisce di vedere, ci fa solo immaginare, ma può nascondere anche la verità... a volte, quello che si vede attraverso un vetro lindo può essere solo il riflesso o l'immagine rovesciata della realtà, ma mai la verità. Perquanto riguarda dove ci porterà la vita... le vie sono infinite e lastricate di misteri e... magie!
    Complimenti Gian
  • Patty Portoghese il 08/06/2010 09:51
    È la prima volta che leggo questo autore, notevole per struttura e lessico, per me ottima poesia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0