accedi   |   crea nuovo account

Alba

Alba

Un Levante di fuoco e d'arancio,
Si fa chiaro.
Lunghe dita protese ad afferrare la luce,
In silenzio arriva il giorno.
Gli uccelli non stridono ancora,
attendono nascosti dall'ultima ombra :
fremono che il volo li liberi.
Non più notte, non ancora giorno,
dorme il tempo sospeso tra presente e futuro.
Aspetto.
Vivo.
Respiro l'infinito.

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 17/09/2012 19:21
    vivo respiro all'infino, dei sogni
  • Anonimo il 10/01/2012 17:52
    poesia sognante nascosta da un colore acceso
  • vincenzo aruta il 08/06/2011 18:32
    Alba magico istante. Era già rosso tutto l'oriente e i monti sembravano d'oro.
    Belle immagini colorano i tuoi versi.
  • loretta margherita citarei il 09/06/2010 17:49
    bella sensazione espressa
  • Maurizio Cortese il 09/06/2010 16:25
    Al confine tra la notte e il dì, una poesia dai tratti sospesi e aperti.
  • anna rita pincopallo il 09/06/2010 11:57
    complimenti molto bella
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/06/2010 11:47
    Un'alba affascinante, di ampio respiro, ma i merli del mio giardino iniziano a cantare alle 4, 17 di ogni giorno e, ti assicuro, è una sveglia troppo chiassosa!