PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A FABIANA

Ti guardo attonita,
ora ti vedo, figlia non mia,
e con te ingoio lacrime amare
perchè ti ha colpito a morte
l'albero del Male
carico di velenosi frutti.
Ma tu possiedi, perla di luce,
presenza sacra di padre amico
e, solo per te, mai spento.
Ascolta attenta, lui ti dice:
"Fabiana vivi, lotta, credi".
Tu generosa accetti
l'imperativo della Storia.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0