accedi   |   crea nuovo account

Occhi d'argento

Occhi d'argento

Parto insieme a loro, cresco insieme a loro.
La vita ci allontana, ma solo per un po'.
Mi ricongiungo a loro, più bella, più saggia di prima.
Lo sguardo si fa limpido.

Le loro guance appaiono gonfie, le loro pance sono gonfie.
Le osservo, mi osservo.
Lucidi e confusi sono i miei occhi d'argento,
Sono lacrime di gioia e di dolore.

È la Vita
È la loro Vita
Insieme e lontana,
Dalla mia Vita.

 

2
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • mauri huis il 08/06/2011 07:35
    la metafora anche qui è bella anche se non molto chiara. ma tu scrivi bene, complimenti
  • Anonimo il 10/09/2010 19:11
    Qual'è il significato di questo sproloquio autocelebrativo (sei bellissiima)???
  • Sergio Fravolini il 17/08/2010 16:29
    Ottima... ottima... ottima.

    Sergio
  • Sergio Fravolini il 17/08/2010 16:20
    Ottima... ottima... ottima.

    Sergio
  • Attanasio D'Agostino il 30/06/2010 22:51
    molto bella un caro saluto Tanà
  • Anonimo il 09/06/2010 21:54
    Quando si mette al mondo una nuova vita, mai dimenticare che noi siamo solo strumenti...
    bellissima poesia!
  • Anonimo il 09/06/2010 18:24
    Ottima chiusa.. intensa... belle immagini 5 stelle

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0