username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Pronti, partenza

Non più parole da scrivere, per il momento
o carne da dipingere, seppure a stento.

Mi specchio tra le braccia di un sospiro,
in te respira un essere danzante
che prova a crogiolarsi dolcemente,

ma è inutile voltarsi,
sono assente.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Maria Rosa Cugudda il 29/01/2011 19:22
    veri sentimenti espressi con immagini suggestive e piacevoli.
  • Anonimo il 03/01/2011 20:24
    Riflessione e "riflesso" in metafore vive e carnali ma mai scontate. Mi piace molto anche la chiusura. Complimenti.
  • Ivan Bui il 24/07/2010 18:57
    Ignazio, Ugo, che potrei aggiungere, mi unisco al coro.
  • Ugo Mastrogiovanni il 21/07/2010 09:40
    Molto spesso la poesia è distacco, assenza, separazione dalla realtà più amata, ma fa bene al proprio essere e purifica.
  • Anonimo il 04/07/2010 08:50
    Più che un vuoto, un sovraccarico che ti rende assente. Mi piace.

    Ciao
  • Anonimo il 23/06/2010 11:43
    Grande Andrea questo è Minimalismo puro degno di antologia letteraria. Ottima.
  • rea pasquale il 13/06/2010 07:51
    è facile che la vita reale ci allontani dai sentimenti, ma sono sempre lì, pronti ad infiammare di nuovo.
    Molto bella.
    Ciao
  • loretta margherita citarei il 09/06/2010 20:51
    bei versi
  • Aedo il 09/06/2010 20:07
    Momenti di assenza, osservare il vuoto... per poi riaffiorare con forza crescente. Bellissima poesia!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0