accedi   |   crea nuovo account

C’è un angolo di cielo

Quando s’estende l’ombra
a macchiare di notte
la pagina ancor chiara
di quest’ora sospesa,
c’è un angolo di cielo
lassù sopra il confine
che non ho mai varcato,
c’è un angolo di cielo
che s’apre sempre nuovo
ad accendere gli occhi
d’infinite visioni.


È là solo per me
e non cede, non manca,
non tradisce l’attesa,
è l’ultimo rifugio
dal peso delle ore:
inutile e insensato,
immutato affannarsi
del nulla verso il nulla.


In quell’angolo è tutto
ciò che di me non è,
e rivedo il tuo volto
e le vite intentate,
figure evanescenti
si formano e si spezzano
come onde di nebbia
o giochi di nubi al vento.


C’è un angolo di cielo,
è là solo per me,
quando l’ombra si chiude
rimane luminoso
a rendere invincibile
il senso inesaurito
di assolute esistenze.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Pietro Sassi il 25/04/2007 17:24
    Grazie, Annalisa.
    Ciao!

    Pietro
  • Annalisa Benevelli il 25/04/2007 15:02
    Molto bella!!!!!!!!!!!!
  • Pietro Sassi il 27/02/2007 18:16
    Ti ringrazio molto, Giuliana.
    Ciao!

    Pietro
  • Pietro Sassi il 24/02/2007 17:00
    Grazie, Salvatore.
    Mi fa piacere che la poesia ti sia piaciuta.
    Ciao!

    Pietro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0