username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Siedo e aspetto

Siedo e aspetto.
Il treno che mi porta da te.
Siedo e aspetto.
Ho lasciato indietro tutto.
Solo per te.
Siedo e aspetto.
Guardo la gente.
I volti stanchi.
Ma vanno avanti.
Che cos'altro potrebbero fare?
Sono come me.
Viaggiatori stanchi che stanno per fare ritorno.
La mia casa.
La mia unica casa sono le tue braccia.
Siedo e aspetto.
Il treno che finalmente dopo tanti viaggi mi riporta a casa.
Sono una viaggiatrice.
Stanca, irrequieta, non mi sono mai fermata, non ho mai saputo aspettare.
Ho lasciato indietro mille città.
Ho lasciato indietro pezzi di me.
Perché era giusto farlo.
Perché erano fardelli che pesavano sul mio cuore.
Ma ora siedo e aspetto...
Il treno è arrivato, salgo sorridente, e torno a casa da te.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Regina Ghiglietti il 11/06/2010 13:54
    buongiorno a tutti e un piacere essere tornata tra di voi e vi ringrazio dal profondo del cuore x i vostri commenti sempre sinceri e affettuosi nei mie confornti
    Un abbraccio a tutti^^
    Regina
  • denny red. il 11/06/2010 02:56
    ho lasciato indietro tutto. solo per te.
    ho lasciato indietro pezzi di me.
    perchè era giusto farlo.
    ma ora siedo e aspetto..
    Ciao Regina, Stupenda!!! Bravissima!!
  • loretta margherita citarei il 10/06/2010 17:04
    buon viaggio allora!
  • francesca cuccia il 10/06/2010 16:25
    Finalmente hai preso il treno per tornare da lei e noi, brava e grazie...
    Ci sei mancata e non immagino quanto a lei che aspettava quel treno ansiosa.
    Son felice, un abbraccio ad entrambe, ciao.
  • Salvatore Ferranti il 10/06/2010 14:21
    bentornata regina, sono sempre molto belle e significative...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0