PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Leubh

Sentire i tuoi occhi,
vedere la tua voce:
"Non è strano!
Ma non soffre
quanto noi.

Sarò petalo morto
tra anni intricati
se sogno e sogno
di marcire su spina affilata.

Sarò lirica inceppata
se non canto te,
cielo coperto,
foriero di luce.

Sarò sbarcata
per te
su altre baie,
e i marosi
solo una brezza.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 21/06/2010 00:24
    una musica incantevole che accende il desiderio di passione
  • loretta margherita citarei il 12/06/2010 21:26
    grandiosa! versi incantevoli
  • Donato Delfin8 il 12/06/2010 13:42
    Great!!!!!!!!!!!!!!!!
    passion and fabulous pictures!

  • Anonimo il 12/06/2010 12:53
    Particolarmente apprezzata la chiusa... immagini divine
  • Elisabetta Fabrini il 12/06/2010 11:03
    Bellissima... i miei applausi!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0