PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il canto del cigno

Eri tulipano nero
nei tuoi amori tribali di danze antiche
che crescevano dentro come figli

senza paura
col coraggio di sbagliare

in quel gioco di draghi e principesse
dove eri re e istrione
caldo di donne e vizi.

Ora e' il canto del cigno
in quel tempo che rallenta le voglie

fa scadere il patto col diavolo
non decide più sorrisi

accarezza sagome in controluce
diventa volo di calabrone
rende pioggia l'amore bagnato.

Tu passi
lui resta.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 20/08/2008 13:53
    Si graffiante... un uomo rammollito...
  • roberto mestrone il 17/06/2007 10:30
    Molto profonda ed emblematica.
    Bravissima Tiziana!
    Ro
  • ian romanto il 01/03/2007 20:32
    segna l'animo con un semplice soffio di sagezza.
  • Riccardo Brumana il 27/02/2007 20:14
    poesia che evoca tempi andati. graffiante!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0