username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

I nostri giorni

Le tue tenere mani,
le tue forti carezze
-su di me-
dopo un'alba in attesa.
C'era il sole
e la luce filtrava
tra gli spazi di pelle,
solitari e silenti.
La mia forza d'averti
non aveva catene
si scioglieva, era neve
-impossibile candore-
dove vive il tuo cuore.
Tra perimetri in ombra
ci cullava l'assenza
del domani, per noi
-infiniti tormenti-
fatti solo di parole
solo come l'amore
-sa dire-
Ed il tempo scemava
sul quadrante del giorno
-solitario il tramonto-
senza te, senza me,
in riva al mare.

 

3
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/01/2014 00:11
    piaciuta... complimenti.

5 commenti:

  • Fuvell Altego il 12/06/2010 23:31
    Che momenti, descritti con la musica delle parole.
  • Salvatore Ferranti il 12/06/2010 17:36
    cinque stelline merita questa poesia che è una gemma preziosa, da leggere e rileggere...
  • loretta margherita citarei il 12/06/2010 17:22
    nostalgici versi, ma bellissimi
  • Donato Delfin8 il 12/06/2010 13:20
    Piaciutissima zi zi
  • Antonietta Mennitti il 12/06/2010 13:13
    I tuoi giorni felici che rievochi attraverso questa poesia dal sapore d'amore!!!!!! Brava.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0