accedi   |   crea nuovo account

Le nostre spiagge vivono in eternità di cielo

Passi
di gambe
ci conducono
mano nella mano
in tremuli celesti

paradisi
oscillanti
di mare
scintillanti

tra profumate alghe
splende sensibile
una perla d'Amore dai caldi riflessi bagnata di sole

È
il nostro cuore
navigante
come non mai
nella dolcezza
di vellutati sensi

negli occhi semichiusi
piccole flessuose onde
di papiro
attraversano grandi oceani di luce
trascrivendo
il sublime
in animate emozioni

affondare
annegarsi
dolcemente
sfogliarci

Rianimarsi

un lungo bocca a bocca
di parole
ci sussurra una favola

la Porta
in voce il vento
custodita in segreto
da conchiglia
di fiamma

la cenere
vola
in scarpetta

12

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 14/06/2010 17:33
    Vincenzo, versi senza fine e che ispirazione questa Musa... wow!!!

    Splendida...
  • Anna G. Mormina il 14/06/2010 17:29
    "... Quanto Amore nel mio, Amore mio mi dai...",... una 'certezza' di perfetta sintonia... bellissima Vincenzo!!!!
  • karen tognini il 14/06/2010 10:07
    Anch'io sono senza parole Vincenzo...

    Emozione.. emozioni... versi da brividi!
    un bacio
    k
  • cesare righi il 14/06/2010 09:23
    non ho parole per commentare questo tuo ennesimo stratosferico immenso scritto.
    Devo sforzarmi di leggerti per ultimo...
    Passi di gambe... non oso pensare quando si tramuteranno in battiti d'ali?
    Ciao Vince buona giornata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0