accedi   |   crea nuovo account

Panni stesi

Divina creatura
dolcissima madre
intenta a stendere
lenzuola
e frammenti di amplesso
amoroso e profondo
sui fili di questa terrazza
non è il sole ma il mio desiderio
di averti all'ombra dei panni stesi
prendendoti con un tenero
abbraccio da tergo
che riscalda i miei sensi.
Avverto il tremare convulso
del mio respiro
allo svolazzare armonico e dolce
del tuo bianco vestito
e alla visione delle tue perle madide
scendere sui tuoi lucenti
morbidi seni.
Lasciati andare, ti prego
al mio tenero abbraccio
accarezzandomi l'anima
con le mani e con gli occhi
... io che dal cielo
altro non chiedo
che di morire per sempre
sulle tue labbra
fuori e dentro di te.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Alessandro Moschini il 14/06/2010 19:29
    Grazie Daniela. Sei sempre molto gentile e carina. Un abbraccio.
  • Anonimo il 14/06/2010 17:38
    Eh si, devo dire che questa Musa t'ispira versi bellissimi Ale...

  • Alessandro Moschini il 14/06/2010 13:09
    Alla mia musa meravigliosa...
  • Alessandro Moschini il 14/06/2010 13:09
    Grazie ragazze... di cuore...
  • laura marchetti il 14/06/2010 12:13
    passione... al 100%!!
  • karen tognini il 14/06/2010 10:09
    STUPENDA... Ale...

    veramente bravo... bravo!
    un abbraccio
    k