PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Er grugno de cartone

Dietro
a quer grugno
de cartone
nasconni
er pianto,
er riso,
l' odio,
l' amore
e quarche
antra cosa,
capriccio
der momento.
Ma a tutti
sembri
solo
e sempre
na smorfiata,
pecché così,
er pittore
poco in arte,
ha dipinto
quer grugno
de cartone.
Ma quanno
te lo levi,
e te lo leverai
prima o poi,
er pianto
è già seccato,
lo riso
è già sparito,
nun se vede
che na faccia,
mamma mia
che spavento,
stanca
e tutta
appellacchiata,
e su dolori
Pasquaré.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0