username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sentimenti elementari

Ci sono cose che non si dicono
che restano chiuse dentro il diario
del cuore.
Ci sono sentimenti che pensiamo
di aver dimenticato
e quando meno te l'aspetti
escono e ti prendono per mano,
da un quaderno di un passato,
lontano.
Entrare, come allora
e riscoprire oggi, in piccolo,
quello che col grembiule nero
ed il colletto bianco
tutti in fila, sembrava grande.
La mia scuola delle elementari,
porta le rughe del tempo,
ora anche lei è in pensione
e non ospita più voci e corse
su quelle scale,
ma riecheggiano voci e parole
sono tutte scritte, impresse,
dentro al cuore.
Sfoglio quel quaderno,
e rivedo la mia classe,
sento le voci,
il profumo di matita, di libri,
di gesso nella lavagna,
che imbiancava le mani e i grembiuli.
Le prime emozioni,
le prime difficoltà,
i primi timori,
il primo rossore,
il primo amore,
seduto al primo banco,
sapeva disegnare, mi regalava
cavalli bianchi,
un amore semplice, elementare.
E poi rivedo lei,
con lo sguardo sincero,
piccola ma grande,
nel suo grembiule nero.
La mia prima maestra
che mi ha guidato la mano,
la vita, diceva,
a volte divide,
spesso porta lontano.
L'amore, il rispetto
quella vita, che può spezzarsi come
la punta di una matita,
un disegno che la mano del destino
ci guida,
che non risparmia mai nessuno,
a volte avara
e che con te è stata dura e amara.
Lontano dallo spazio e dal tempo,
dalla sua gente.
Ti sono vicina, maestra mia d'infanzia,
come ieri, quand'ero bambina.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Dolce Sorriso il 16/06/2010 10:19
    eh si grembiule nero fiocco rosso... che bei ricordi
    grazie Laura.
  • tania rybak il 16/06/2010 00:55
    molto bella, splendide metafore che disegnano la vita elementare
  • rosella campelletti il 15/06/2010 23:18
    tenera proprio come una bambina, piena di sentimento sincero, brava laura!!!!!
  • Gabriella Salvatore il 15/06/2010 22:42
    Rivivere il passato, i ricordi, le insegnanti, vuol dire non seppellire la nostra storia, molto bella!
  • denny red. il 15/06/2010 18:32
    la vita diceva, a volte divide,
    spesso porta lontano.
    l'amore il rispetto, quella vita,
    che può spezzarsi.. .. la mano del destino..
    Bellissima!!! laura, intensa, sei bravissima!!!
  • Anonimo il 15/06/2010 13:41
    come sempre unica a descrivere le tue sensazioni e le tue esperienze passate... bravissima laura
  • Auro Lezzi il 15/06/2010 13:19
    Sempre con la testa all'indietro... fantastica Laura.
  • Simone Scienza il 15/06/2010 12:46
    Fa moltissimo libro cuore questa tua,
    mi son rivisto anch'io col grembiule nero,
    col sole di primavera che dalla finestra
    mi consigliava quali pastelli usare
    per animare i miei primi sogni

    Applauso Laura...
    oooh senti la campanella,
    ricreazione... andiamo!!!
  • Salvatore Ferranti il 15/06/2010 11:34
    bellissima. un bel viaggio nel tuo passato.
    poesia molto apprezzata...
    brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0