username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Esistevano i sogni

L'ho saputo per caso,
non ci volevo credere,
come a quei sogni che poi
diventavano veri
dentro al tuo negozio,
a quell'angolo, vicino al semaforo.
Madonne di legno, quadri,
tappeti orientali.
L'ho saputo per caso,
spiegazioni dettagliate,
origini, che sfumavano
in contorni opalescenti e
azzurrati in quel lampadario
di vetro di murano.
Sorridevi dietro gli occhiali
di metallo, tua moglie,
tuo figlio, quel cane
che ti avevano ucciso,
un sogno smarrito, un viaggio
da fare.
Parlavi di gente semplice
e umile con l'oro nel cuore.
L'ho scoperto per caso
che esistevano i sogni
anche in terra,
ma che hanno contorni sfumati,
che poi scivolano via.
Una scritta nera sulla porta
e tu,
con loro.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • denny red. il 17/06/2010 01:48
    laura.. non ho parole.. che poesia!! bravissima!!!!
  • Salvatore Ferranti il 16/06/2010 21:18
    esistevano i sogni e secondo me esistono ancora...
    basta aprire gli occhi, o chiuderli...
  • patty picci il 16/06/2010 20:26
    bei versi... la nostra vita è come la fiamma di una candela... quando la candela si spegne, la fiamma non va da nessuna parte semplicemente si spegne
  • Elisabetta Fabrini il 16/06/2010 20:18
    brava brava brava... una delle più belle poesie che tu abbia scritto... c'è emozione, tristezza, dolore che arrivano al cuore!!
  • Anonimo il 16/06/2010 19:12
    Hai espresso molto bene il tuo dolore per l'amara sorpresa, hai colto tutte le sfumature della triste circostanza. Bella la poesia, chiusa eccezionale.
  • francesca cuccia il 16/06/2010 18:47
    Parole stupende,
    non ho parole tocca il cuore, bravissima.
  • gian paolo toschi il 16/06/2010 18:40
    Hai saputo cogliere meravigliosamente bene lo smarrimento e il rimpianto che ci coglie alla morte di persone che forse in vita non abbiamo valutato appieno, ma che ci dopo ci lasciano una pienezza di ricordi delicati.
  • francesca all il 16/06/2010 18:04
    oltre che tristissima(come è ovvio che sia per una simile tematica)..è veramente molto molto intensa...
  • Simone Scienza il 16/06/2010 17:17
    Le emozioni, le senzazioni d'oro che ci sono state donate
    non sfumeranno mai,
    saranno sempre vivide nell'opalescente gemma che è il nostro cuore,
    pronte a ridarci colore.
  • - Giama - il 16/06/2010 17:15
    struggente poesia... e tu continui a sorprendermi!
    Grande Laura!
    Gia
  • Giuseppe Bellanca il 16/06/2010 16:37
    la morte non avvisa mai, quando accade così all'improvviso lascia senza parole.
  • loretta margherita citarei il 16/06/2010 16:06
    a volte spariscono persone a noi conosciute, lasciando stupore, piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0