accedi   |   crea nuovo account

Acqua del mare di zucchero

Arriverai
sarai vestita di mare e di notte
e abbandonando le spume
muoverai verso di me
con grazia di Dea
lungo la battigia
di questo mio sogno.
Sarai così bella
che ruberai
aria e parole
a questa mia voce
Parleranno solo gli occhi
questi miei occhi
distratti solo da te
strappati al resto del mondo
che coglieranno
ogni tuo movimento
in attenzione di amore totale.
... e mi lascerò bagnare da te
dall'acqua del tuo
mare di zucchero
che solo io conosco
nascondo e difendo.
E sotto lo scroscio
di questa cascata liberatoria
sentirò le tue mani
che mi sfiorano il viso
e tu avvicinando dolcemente le labbra
soffierai nelle mie narici
per riportarmi alla vita.

 

1
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 25/07/2016 07:38
    Fantasiosa et originale questa tua meravigliosa.

8 commenti:

  • Alessandro Moschini il 17/06/2010 00:04
    Grazie infinite a tutti. Un abbraccio.
  • Fabricio Luiz Guerrini il 16/06/2010 23:08
    Bella poesia d'amore, con la leggerezza della spuma e la vibrazione dell'aria marina.
  • Manuela Magi il 16/06/2010 21:51
    Ma è splendida, dolcissima.
    Si legge lentamente, per assaporarne ogni verso. Piaciuta moltissimo.
  • Alessandro Moschini il 16/06/2010 21:15
    Grazie veramente a tutte. Vi abbraccio.
  • Elisabetta Fabrini il 16/06/2010 20:58
    splendida.. come l'amore che hai dentro di te e ti riempie cuore e occhi! bravissimo!!
  • karen tognini il 16/06/2010 20:54
    Alessandro..è meravigliosa...

    Questo mare che sa di zucchero...è stupendo!
    Bravissimo...
    k
  • loretta margherita citarei il 16/06/2010 20:33
    versi molto dolci
  • Anonimo il 16/06/2010 20:08
    Elegia amorosa densa di emozioni, sprigiona sensazioni attraverso una serie di metafore ed onomatopeee secondarie. Versi eccellenti nel lessico e nella struttura.