username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sogni di plastica

Arrivava la giostra
e mi ritrovavo a girare
in alto, cercando di
afferrare quel cielo,
ma le stelle erano occhi lontani.
L'odore delle frittelle
nell'aria,
le bucce di lupini per terra,
l'uomo che vendeva i giocattoli,
sogni di plastica,
che duravano poco.
La banda del paese
suonava sempre le stesse note
mani ruvide di lavoro
diventavan farfalle.
Scortavano il santo patrono,
col pennacchio, alla chiesa,
donne velate.
Diventavano poi danzatrici
e giravan, con gli abiti buoni
nella pista,
brune,
con il fuoco negli occhi.
La fatica restava in disparte
a guardare,
aspettava,
rassegnata
la bomba scura,
dopo i fuochi,
che chiudeva la festa di paese,
che scoppiava dentro
... un ricordo,
un sogno di plastica.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Dolce Sorriso il 18/06/2010 21:25
    i tuoi ricordi bianche e candide perle
    molto bella
  • Simone Scienza il 18/06/2010 13:27
    Molti prima di me hanno già detto che sei brava, bravissima, da oscar.
    ... io mi limito a dire che sei Laura... racchiude tutto!
  • alice costa il 18/06/2010 13:27
    bellissime immagini!!!! mi hai riportato indietro negli anni a quelle feste.. occasioni da assaporare e vivere!!!!
    Bravissima!!!!!
  • Falco libero il 18/06/2010 11:11
    Ben descritte le nostalgiche feste di paese.
    Sogni subito evaporati di cui rimane però un dolce ricordo.
    Brava Laura
  • tania rybak il 18/06/2010 01:11
    sono andata a queste feste, quando sono stata per uno anno in Puglia... sono bellissime e piene d'allegria... sei sempre più descrittiva e sempre più brava, da Oscar
  • Manuela Magi il 18/06/2010 01:06
    Malinconia?
    Ne sento molta dentro i tuoi versi.
    Bella descrizione la tua, bravissima.
  • denny red. il 18/06/2010 00:13
    laura.. ottima! io non ci andavo mai alle feste.. me ne stavo sempre in casa.. ma erano belle le feste di quel tempo.. bravissima!!
  • - Giama - il 17/06/2010 23:50
    molto bella... sembra la festa del mio paese!

    Gia
  • Anonimo il 17/06/2010 23:10
    davvero bravissima nel tuo modo di raccontare il passato... leggendo e rileggendo i tuoi versi mi sembrava davvero di vivere quei momenti
  • Salvatore Ferranti il 17/06/2010 19:46
    molto bella
    complimenti vivissimi
  • Anonimo il 17/06/2010 18:53
    Mi hanno commosso molto i tuoi versi. Accidenti che brava che sei a far rivivere quei sogni...
    Anche oggi, una giostra o una festa di quartiere mi emoziona... dove la semplicità e sorrisi si sfogano all'istante, dove l'impulso di condividere sguardi, accesi dall'allegria, si rinnovano, e dove risate e voglia di tornare bambini prende il cuore!
  • karen tognini il 17/06/2010 18:34
    Molto bella Laura..
    bravissima...
  • loretta margherita citarei il 17/06/2010 18:12
    bella descrizione
  • Anonimo il 17/06/2010 17:54
    Che bella! Mi vengono in mente tanti ricordi d'infanzia, tante feste al paese dei miei genitori in Sicilia ed io, bambina, che provavo proprio queste sensazioni descritte da te. Ciao, poetessa della vita.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0