username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A lei

A lei che fu ed è Madre
di tempi stretti e lunghi,
dolce tesoro di solitari cuori
dell'esistenza timida amante.

Al vento quesiti mai poneva
col sorriso acceso scaldava il sole,
dagli occhi la luna luce rapiva.

Affranta mai si è mostrata
dalla dura sorte si è alzata
teneramente agli altri si è donata.
Lei era questa, mia madre era Lei!

Oggi un canto di gioia gridar vorrei
per celebrare anche in terra la festa
che lontano, per lei, si vive!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

29 commenti:

  • Maria Rosa Cugudda il 09/03/2012 13:29
    grazie, cara Sara, ti abbraccio!
  • sara meneghello il 09/03/2012 11:44
    bellissima poesie per una madre, la madre che ognuno di noi ha avuto. ma soprattutto un bellissimo modo di descriverla
  • Maria Rosa Cugudda il 25/04/2011 15:20
    Di cuore, un grazie, Salvo e Maurizio!
  • mauri huis il 25/04/2011 08:35
    la prima quartina è sfolgorante, il resto l'accompagna. complimenti
  • salvo ragonesi il 24/11/2010 15:44
    bella dedica. poi ti dico che non sono molto lontani da noi. basta averli nei nostri pensieri celi troveremosempre alla nostra spalla ci puoi credere ciao.
  • Maria Rosa Cugudda il 24/11/2010 12:11
    grazie tante, cara Francesca, so che hai un cuore grande anche tu, un caro abbraccio, mrosa
  • Maria Rosa Cugudda il 24/11/2010 12:09
    ti ringrazio tanto, Francesca, hai un cuore grande anche tu! un abbraccio.
  • Maria Rosa Cugudda il 24/11/2010 12:07
    grazie Francesca, hai un cuore grande anche tu, con affetto!
  • Francesca La Torre il 24/11/2010 07:50
  • Maria Rosa Cugudda il 20/10/2010 20:32
    molto gentile Alda, allora capisci! grazie infinite per il gradito commento.
  • Ada FIRINO il 20/10/2010 20:19
    Penso che perdere la propria madre sia come perdere le proprie radici. Questo ho provato io quando, il giorno di Natale dello scorso anno, ho perso mia madre. Avrei avuto ancora tante cose da chiederle, ma le domande resteranno nell'aria. Sentimenti profondi e sofferenza fanno da cornice a questi versi. Mi piace molto la prima strofa.
  • Maria Rosa Cugudda il 02/10/2010 19:38
    Ti ringrazio, Giuseppe, molto sentito e gradito il tuo commento;ciao, ciao. MRosa.
  • Giuseppe ABBAMONTE il 02/10/2010 09:13
    Ciao Maria Rosa
    colgo volentieri l'invito a leggere la poesia che hai dedicato a tua Madre.
    La cosa più immediata che traspare è l'Amore enorme che provavi e provi ancora per Lei "che fu ed è Madre". Amore che permea la poesia. Il tuo "canto di gioia" è forte e, certamente, viene udito anche da Lei.
    Un abbraccio
    Giuseppe
  • Maria Rosa Cugudda il 17/08/2010 11:11
    ciao Giuseppe, ti ringrazio infinitamente per il commento, tuttavia devo dirti che la poesia è nata nel giro di qualche minuto, non ero nelle condizioni di poter riflettere, ero così triste e immersa nei ricordi che la spontaneità ha avuto la meglio! Grazie ancora.
  • GiuseppeCristiano Merola il 16/08/2010 13:52
    Buona poesia, ma le parole sembrano essere state costrette a vivere nei versi, non sono versi liberi e spontanei, voglio dire hai forzato il tuo sentimento verso un qualcosa di inteso che è l'amore per la madre. Ciao
  • Anonimo il 18/07/2010 04:18
    Poesia commovente, teneri versi d'amore per chi ti ha donato la vita ed anche se stessa. Molto bella! Brava.
    Ciao.
  • Maria Rosa Cugudda il 16/07/2010 21:16
    grazie, Giacomo!
  • Giacomo Scimonelli il 16/07/2010 20:07
    ... commovente... veramente bella Maria Rosa...
  • Maria Rosa Cugudda il 12/07/2010 20:20
    Grazie infinite a te Nicoletta, e agli altri, per il tempo che mi avete dedicato!
  • Nicoletta Piepoli il 12/07/2010 19:52
    Molto commovente e tenera.
  • Francesca La Torre il 03/07/2010 10:31
    È una dedica alla madre, direi veramente nobile. Piaciuta.
  • Anonimo il 20/06/2010 10:18
    Capisco molto bene il tema, vivendolo in prima persona. Ben scritta, trasmette sentimenti puri. Molto bella.
  • Salvatore Cipriano il 18/06/2010 22:22
    Hai ragione, una madre è qualcosa di unico, preziosissimo, insostituibile. Perderla è perdere se stessi.
  • Sergio Fravolini il 18/06/2010 17:30
    Il cuore solitario e poi nulla...

    Sergio
  • Maria Rosa Cugudda il 18/06/2010 17:24
    vi ringrazio di cuore, voi ci siete!
  • - Giama - il 18/06/2010 16:42
    mi commuove questa tua dedica...
    bravissima!

    Gia
  • Donato Delfin8 il 18/06/2010 16:12
    Ottima dedica.
  • loretta margherita citarei il 18/06/2010 15:44
    bellissimi vresi, bella dedica
  • Salvatore Ferranti il 18/06/2010 01:05
    molto bella questa poesia.
    complimenti vivissimi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0