username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Avrei dovuto ascoltare il mare

Da bambina
sognavo
il mio principe.

In silenzio,
nel buio
di ogni giorno
lo cercavo.

Immaginavo
il suo volto
sconosciuto
la dolcezza
simile alla tua
e
le sue mani
grandi e forti
che
racchiuso avrebbero
le mie.

Quante lacrime
lasciate cadere
per colmare la solitudine

Io...
sempre dietro a tutti
Io...
così diversa, così triste

Sola!

Così sono cresciuta...
sognando, sperando, soffrendo.

Forse questo dovevo vivere
per arrivare fino a te
nascosta in una conchiglia
avrei dovuto
solo
ascoltare il mare

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • Tim Adrian Reed il 25/03/2011 20:31
    C'è sempre un lieto fine per le belle persone Elisabetta! Si cresce anche attraverso la sofferenza, può renderci persone migliori, può renderci capaci di un amore senza limiti quando arriva la persona giusta... mi piace molto soprattutto come hai concluso la poesia!
  • Nicola Lo Conte il 20/06/2010 14:46
    "le sue mani grandi e forti che
    racchiuso avrebbero le mie"
    "nascosta in una conchiglia"
    Davvero belle immagini!!!
  • Antonio rea il 20/06/2010 08:28
    Quanta e quele dolcezza in questi splendidi versi!!! Poesia che racchiude la dolcezza e trepidazione di una vita proiettata verso la felicità, .. finalmente raggiunta!!!
  • Salvatore Ambrosino il 20/06/2010 00:06
    ... Quante lacrime
    lasciate cadere
    per colmare la solitudine

    così sono cresciuta

    Una splendita poesia complimenti
  • denny red. il 19/06/2010 02:26
    Ely.. che dire.. FANTASTICA!!!
  • giusi boccuni il 18/06/2010 23:06
    concordo coi commenti, davvero molto bella, trasporta, come quel mare, verso lidi di desiderio d'amore
  • karen tognini il 18/06/2010 22:31
    Bellissima Ely... mi piace da morire come l'hai chiusa...

  • Salvatore Ferranti il 18/06/2010 22:20
    molto bella questa poesia.
    brava eli... continua cosi
  • laura marchetti il 18/06/2010 19:54
    stupenda poesia... un sogno ad occhi aperti...
  • Anonimo il 18/06/2010 19:31
    non ti sarebbe bastato. ciò che deve, giunge solo a tempo debito. io lo sto ancora aspettando.
    molto dolce questo pezzo, credo che in diversa misura ognuna di noi ci si può leggere dentro.
  • Giuseppe Tiloca il 18/06/2010 19:26
    Eli sei veramente eccezzionale, è davvero bella. Mi sembra di vedermi in alcuni tratti: La solitudine, si, ci sono passato, nonostante i miei 16 anni, sono stato parecchio, solo, ma sai, si deve assaporare anche quello di attimo, può essere sempre un esperienza che ti rafforza e ti aiuta a vivere.
    I paragoni qui sono stupendi, la conchiglia, bella, come sei tu, che aspetta paziente il suo principe, dalle mani possenti che ravcchiudono le tue esile, ma che scrivono radiosi versi.
    Bravissima
    e radiosa
  • Antonietta Mennitti il 18/06/2010 18:34
    Si avresti dovuto Ely...é la voce del cuore, dell'immenso. Sarebbe servita per alleviare quella malinconia che giace in fondo all'anima. Anch'io cercavo chi non è mai arrivato, e che tuttora è solo un dolce sogno per me... Brava!
  • Manuela Magi il 18/06/2010 18:19
    Se d'abitudine si è malinconici, non serve a nulla ascoltare solo il dolce movemento del mare che seda ogni forma di tristezza.
    Molto bella.
  • Simone Scienza il 18/06/2010 17:46
    la voce del mare infine svegliò la sua principessa
    ... e ill sogno... realtà... diventò!!!!!
  • Anonimo il 18/06/2010 17:13
    nascosta in una conchiglia, avrei dovuto solo ascoltare il mare... e il mare e' arrivato da te, inondandoti di felicita'... che bella poesia eli..
  • Sergio Fravolini il 18/06/2010 16:51
    I mille sogni nel mare della solitudine.

    Sergio
  • Falco libero il 18/06/2010 16:36
    Avresti dovuto ascoltare il mare senza tormentarti l'animo.
    Bellissima Elisa profonda ed intensa.
    Brava
  • - Giama - il 18/06/2010 16:30
    sognare è dar senso all'amore...
    volare e attendere il sospiro del cuore per planare liberi...

    Bravissima Ely

    Gia
  • Anonimo il 18/06/2010 15:54
    Bella poesia. Non soffrire più, non sentirti sola, ascolta il mare e continua a sognare, perchè tu sei unica e irripetibile, ricordalo
  • loretta margherita citarei il 18/06/2010 15:53
    ma se ora sei felice, non tornare a ciò che era ieri, piaciuta
  • Donato Delfin8 il 18/06/2010 15:51
    Molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0