PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Anima Innocente

Vedo te è guardo la purezza
occhioni immensi,
ricolmi d'amore le tue gesta
che colpa ne hai tu se sei nato con il pelo?

le persone ti scavalcano quasi non ti vedono
tu corri di fretta nel tuo rifugio
fatto di qualche scatolo e tanto freddo

ti senti solo e sconsolato amico mio
nessuno che ti ami per quello che sei
incrociando il tuo sguardo
vorrei che tu non fossi più solo

mi avvicino a te
tu tentenni nel darmi fiducia
ti capisco amico mio chissà cosa hai subito.

adesso amico mio però avrai una casa
calda e asciutta di inverno
e fresca d'estate
sarai coccolato e voluto bene
curato e nutrito
a me non interessa di che razza sei
sei il più bel cane del mondo
non potresti mai e poi mai farmi più male dell'uomo..

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Francesco Garofalo il 18/06/2010 21:51
    francesca io ci lavoro con loro.. quindi posso darti solo ragione.. p. s grazie dei commenti
  • loretta margherita citarei il 18/06/2010 21:42
    condivido
  • francesca cuccia il 18/06/2010 21:07
    Bellissima e vera, lui il migliore amico, vero e sincero sempre.
    Tu doni una carezza a lui e lui ti dona la sua vita finchè vita avrà senza mai tentennare.
    No, non farà mai male come l'uomo, complimenti stupenda.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0