PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sei musica

Ed io mi perdo

quando la tua voce si fa
canto e il tuo abbraccio

è come un'arpa che lascia
la mia mente libera di volare..

Sei carezza che aleggia fra il sipario
di una notte che accende
quel bisbiglio di sogni

fra castelli d'illusioni e di lussuria...
Risuoni come un diapason,
oscilli vibrazioni,

poichè hai un corpo e anche
un'anima che porta la sua
musica in fondo alla mia mente,

toccando le corde di un piano,
perdendoti nell'oblio del mio
respiro,

e che ancor mi toglie il
fiato...

 

l'autore Antonietta Mennitti ha riportato queste note sull'opera

Ripeto il mio commento: Eppure a qualcuno non è piaciuta tanto, in quanto ho menzionato molti strumenti musicali. Sarà forse chi non ama la musica?


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Dolce Sorriso il 20/06/2010 14:36
    mi piace e anche molto
    brava
  • Anonimo il 20/06/2010 14:35
    Anche se non si è musicisti, parlare dell'amore come della musica è vera arte e tu ci sei riuscita molto bene. Bella!
  • Manuela Magi il 20/06/2010 14:21
    Rime eleganti per descrivere la passione che scaturisce dalle tue corde. Piaciuta.
  • loretta margherita citarei il 20/06/2010 06:28
    la musica dell'amore, un concentrato di strumenti, in un'orchesta dell'anima, bello anche il video, super antonietta
  • denny red. il 20/06/2010 01:51
    ant. SPLENDIDA!!! Brava!!
  • Anonimo il 20/06/2010 01:06
    Amo molto la musica e suono abbastanza bene il piano fin da ragazza. Mi piace suonare soprattutto Chopin, Beethoven e Mozart. Ma anche io ho fatto un lapsus per quanto riguarda il piano. Ho detto le note del piano, invece avrei dovuto dire i tasti del piano. Il video lo vedrò lunedì sul mio pc dell'ufficio, perchè l'audio di questo che ho a casa non funziona. Ciao, ma chère à la prochaine. Bonne nuit comme on dit en France.
  • Antonietta Mennitti il 20/06/2010 00:18
    Grazie Vincenza adesso andiamo daccordo! Sai altrove non hanno fatto obiezioni sugli strumenti, io non sono musicista, però hanno elogiato il video e le parole quali oggetto della poesia. Ciao a la prochaine foi!
  • Anonimo il 19/06/2010 23:56
    Scusa, strumenti a parte, mi ero dimenticata di dire che è più che stupenda. Però, di musica un po' me ne intendo perchè suono il piano e guarda che coincidenza... mia suocera suona, anche molto bene, l'arpa. ciao
  • Antonietta Mennitti il 19/06/2010 23:22
    Eppure a qualcuno non è piaciuta per aver aggiunto troppi strumenti. Sara forse chiuno che non ama la musica!!!!!!! Bohhhh
  • laura marchetti il 19/06/2010 23:19
    S T U P E N D A!!!
  • Anonimo il 19/06/2010 23:11
    Potrebbe essere più bella, se non ci fossero tutti questi strumenti musicali. Prima l'arpa che è il preludio della lussuria, poi il diapason che vibra, ma se vibra non dà il tempo giusto e l'armonia, infine una bella toccata e fuga sulle note e non corde (perchè le corde sono appunto dell'arpa, del violino o della chitarra) di un piano che toglie il respiro e lascia senza fiato.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -