PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

colori dell'ignoto

Tra il verde, il rosso, il blu,
ogni orma sceglie il gusto suo solitario...
Tra il viola, il nero, il marrone,
ogni insetto sceglie il morbido suo sito dorato...
Tra il rosa, il giallo, il bianco,
ogni spazioso angelo raccoglie le sue spiegate ali...
Tra tutti i colori
un intero arcobaleno
si sprigiona in te:
vola e vola sempre da me, da te;
per te, per me.

 

0
9 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 22/07/2015 20:02
    Ma che bella poesia. Complimenti sinceri!

9 commenti:

  • Sergio Fravolini il 10/08/2010 15:52
    L'gnoto non ha colori.

    Sergio
  • Argeta Brozi il 26/06/2007 19:14
    Un po' troppo semplice, non mi dice molto a livello emotivo, ahche se si può lavorare sul finale.
  • michele marra il 22/04/2007 17:50
    La poesia per avere un futuro deve tendere all’essenzialità.
    Superiamo il decadentismo con una nuova poetica di ricerca dei termini, di corretta allocazione della parola, di messaggio completo e compiuto, prima nella mente del poeta e poi esteso agli altri.
    La lirica non può essere solo sfogo del poeta, ma messaggio per gli altri.
    Cosa deve fare il poeta? La sua è la ricerca della parola, del termine giusto da inserire al proprio posto, della scultura del “termine” della venatura della parola, come se fosse marmo. Solo così decollerà il nuovo rinascimento della poesia.

    Michele Marra
  • loredana bassani il 18/04/2007 15:50
    Bellissima!
  • elisa immi il 11/04/2007 12:22
    un arcolbaleno colorato che rispecchia un amore
  • Ezio Grieco il 07/04/2007 02:00
    Bella nel complesso e colorata al massimo!... e tu perchè non vai a leggere la mia "i colori dell'anima"?
    Ciao, ciao
    Clezio
  • Antonio Pani il 06/04/2007 12:17
    Leggera e allo stesso tempo intensa e accorata. Mi piace, brava. A rileggersi. Ciao, grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti.
  • Luigi Lucantoni il 01/03/2007 21:21
    Non so perchè ma mi fa pensare a Rimbaud
  • Riccardo Brumana il 01/03/2007 13:06
    non male.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0