accedi   |   crea nuovo account

Tra cielo e il mare

Zattere solitarie vagano nel buio,
trasportate dal vento, senza rotta, abbandonate si spostano;
assi tenute insieme in un fragile equilibrio,
da corde ormai lacere che eroicamente resistono al tempo, paziente tarlo che a poco a poco vincerà...

Anime malinconiche cantano lontane dalla moltitudine,
affidano note alla brezza, quando non viste scoprono,
pensieri solitamente nascosti all'erosione della salsedine,
aquiloni che senza paura alcune notti si librano,
mentre protetti dalla luna possono confondersi tra stelle e nuvole...

tra cielo e il mare vivono i sogni abbandonati (io ne ho),
tra cielo e il mare vivono le lacrime mai espresse (ne ho io per te),
tra cielo e il mare vivono i ricordi dimenticati (tu non ne hai?),
tra cielo e il mare vivono le ingenuità uccise dall'egoismo (anch'io ne ho),
tra cielo e il mare vivono i significati di parole smarrite (che valore dai?)...

Ma non è assolutamente vero che deve necessariamente andare così,
non è assolutamente vero che chi è solo deve nascondersi,
è molto più forte la speranza di infiniti pensieri singoli,
di un pugno di vuote idee che con arroganza riesce a dividerli,
ha molto più valore un sorriso che nasce dopo un temporale di lacrime,
di una tempesta di risate che obbligano al margine...

Uomini uguali a noi che tra di noi camminano,
nascondendo emozioni che non possono essere esposte,
sorridono innanzi a battute ormai imparate a memoria, compiacciono,
ma poi soli, interrogano lo specchio tolta la veste,
piangono nella solitudine di una storia che nessuno ascolterà...

tra cielo e il mare vivono i sogni abbandonati (io ne ho),
tra cielo e il mare vivono le lacrime mai espresse (ne ho io per te),
tra cielo e il mare vivono i ricordi dimenticati (tu non ne hai?),
tra cielo e il mare vivono le ingenuità uccise dall'egoismo (anch'io ne ho),
tra cielo e il mare vivono i significati di parole smarrite (che valore dai?)...

Ma non è assolutamente vero che deve necessariamente andare così,
non è assolutamente vero che chi è solo deve nascondersi,

12

l'autore Luigi Locatelli ha riportato queste note sull'opera

Ospiteletto 01_05_2010


0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Luigi Locatelli il 22/06/2010 08:52
    grazie a tutti. avete visto bene, le mie poesie nascono come canzoni... grazie ancora...
  • Giacomo Scimonelli il 21/06/2010 18:19
    loretta mi hai tolto le parole... sembra veramente una canzone... chissà... nuovamente bravo Luigi
  • loretta margherita citarei il 21/06/2010 17:27
    sembra una canzone, riflesioni profonde, piaciuta
  • Maria Rosa Cugudda il 21/06/2010 17:14
    molto profonda e suggestiva, forse da sfoltire un po' per acquistar più valore, mio semplice parere.
  • Giacomo Scimonelli il 21/06/2010 16:46
    molto suggestiva... reale e vera
  • Luigi Locatelli il 21/06/2010 13:17
    01_05_2010 Ospitaletto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0