username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un biscotto di latte

Avrai nel tempo solo una parola..
Nella tua culla, tu non crescerai mai.
Cammninerai a quattro zampe su un'asfalto bianco,
sbatterai la testa in un'angolo..
Ognuno ha il suo destino..

Una figura nera apparirà di fronte alla tua culla,
con le sue mani ferite, sporche di sangue,
stringerà forte il tuo collo, la tua voce sarà
soffocata dal silenzio, lacrime bianche bagneranno il tuo viso
vomiterai biscotti di latte, la paura, la figura,
ti toglierà il respiro, solo una parola..
perchè.. tutto questo..?
Non avrai più tempo, il vento ti porterà via,
sarai solo un liquido bianco,
un biscotto di latte..
e cosi sia, amen.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

31 commenti:

  • Anonimo il 14/06/2011 11:31
    denny solo tu sei capace di far riflettere il lettore facendolo soffermare sulle tue parole... una metafora nascosta in queste righe... intense ma molto originale...
    non credo si tratti di un bambino... sicuramente sbaglio... un cacio e bravissimo
  • ylenia 2010 il 09/09/2010 15:09
    i miei complimenti!!! bella!!
  • ignazio de michele il 11/07/2010 19:54
    una eccelsa stesura, degna di una standing ovation.
  • Fernando Biondi il 05/07/2010 21:24
    dura e forte, quasi agghiacciante, ma molto coordinata e ben composta.
    complimenti
  • tania rybak il 03/07/2010 18:34
    un'anima pura, come quella di un bambino che cammina nelle incertezze della società che la strangola, tante domande senza risposta, l'unica certezza in questo caso può essere la fede, singolare e triste, come il tuo solito
  • Antonietta Mennitti il 30/06/2010 10:56
    Molto singolare questa poesia e realistica come quasi tutte... Smack, ciao!
  • Anonimo il 29/06/2010 18:41
    bella poesia realistica complimenti per il contenuto
  • Marcelllo Barbuscio il 28/06/2010 14:15
    Nel leggere questa tua OPERA... ho la sensazione di trovarmi in più dimensioni; dalla dolcezza di una culla con bambino, dal cestino con una cucciolata sfortunata, da un angolo di strada dove si compie un destino amaro... fino al palcoscenico horror di quei film che non guardo mai; in ogni caso comunque affascinato dalla tua capacità di tenere il lettore attaccato alle parole e divenirne succube.
    Originale e bravo come sempre,
    Marcello
  • tanya belletti il 27/06/2010 19:08
    Sei davvero unico..
    la tua profondità la fervida immaginazione
    le parole che si trasformano in scenografia..
    tutto questo è Denny red
  • Aedo il 27/06/2010 14:45
    Una poesia visionaria, provocatoria, estremamente significativa: ecco il mondo in cui viviamo. Che fare?
    Bravissimo!
    Ciao
    Ignazio
  • Adamo Musella il 27/06/2010 13:31
    La forza della poesia è parlare in maniera evocativa, descrivere stati d'animo che sono visioni di quello che accade o quello che il poeta illumina a più che non riescono a vedere lontano come la sua anima. Intensa in tutto il suo impianto. bravo Denny. ciao
  • Anna G. Mormina il 26/06/2010 21:26
    "... Nella tua culla, tu non crescerai mai...", ... immensa tristezza e dolore per me... io un figlio lo avrei tanto voluto... caro Denny, riesci sempre a "toccare", con dolcezza, il mio cuore... ti abbraccio!!!
  • alice costa il 25/06/2010 09:19
    riflessioni diverse.. tristissime.. e purtroppo reali...
    Bravo!!!
  • Fuvell Altego il 24/06/2010 11:11
    Non c'è dubbio che l'immagina resa dalla poesia è chiara ed evidente. Purtruppo triste il finale.
  • Dolce Sorriso il 24/06/2010 09:35
    solo da una persona sensibile possono nascere versi così intensi...
    bravo Denny
  • ADELA MARIA OPRICA il 24/06/2010 08:07
    Particolare, profonda e significativa. Molto bravo.
  • sara zucchetti il 23/06/2010 00:13
    strana poesia un vero mistero! Bravo
  • - Giama - il 22/06/2010 23:57
    Da brivido!
  • Manuela Magi il 22/06/2010 22:37
    Forse un bambino mai nato?
    La tua Poesia apre a tante riflessioni.
  • loretta margherita citarei il 22/06/2010 21:10
    fantastica
  • Cinzia Gargiulo il 22/06/2010 15:42
    Sembra di vivere un tremendo incubo, poesia da brivido!
    Molto particolare!...
  • Don Pompeo Mongiello il 22/06/2010 14:32
    Poesia profonda e significativa. Bravissimo!
  • karen tognini il 22/06/2010 12:45
    Bravissimo Denny... sei da applausi...


    karen
  • Simone Scienza il 22/06/2010 12:28
    L'ineluttabile muto volere di ciò che per sua natura
    rifugge da ogni spiegazione e da ogni pietà ... prende e se ne va.

    Esponi perfettamente l'impoterza del momento.
    Davvero lodevole, la metto anch'io nei preferiti
  • Anonimo il 22/06/2010 11:53
    Inquietante, ma bella, veramente bella!
  • Elisabetta Fabrini il 22/06/2010 11:50
    molto emozionante... veramente bella... sei bravissimo Denny!
  • Anonimo il 22/06/2010 10:55
    drammaticamente emozionante... le tue poesie sono sempre molto particolari, le trovo molto belle, e questa la mettero' fra le preferite... bravissimo denny
  • Giacomo Scimonelli il 22/06/2010 10:34
    non so che dire... hai messo in poesia un argomento drammatico... mi hai trasmesso emozioni... complimenti Denny
  • Anonimo il 22/06/2010 09:20
    Particolare, tratta un argomento delicato. Bella poesia!
  • laura marchetti il 22/06/2010 08:50
    il mistero della vita... il finale molto spesso lo possiamo scrivere noi, con la nostra voglia di cambiare anche se poi il destino ci aspetta sempre... molto bella e densa di significati, sei bravissimo Denny...
  • Vincenzo Capitanucci il 22/06/2010 08:21
    Sempre magico Denny... anni fa avevo fatto un disegno... e questa poesia lo rappresenta perfettamente... dove un bambino bianco -latte.. in una culla... era assaltato da ombre nere... che lo volevano uccidere...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0