accedi   |   crea nuovo account

Quei pochi minuti

Ho bisogno
di guardare ed osservare
il ritmo dei tuoi movimenti.
Ho voglia di ascoltare,
necessito di comunicare
ad i tuoi occhi.
Ho fame della notte,
ho sete del giorno.
Devo gustare il sapore della tua pelle.
Voglio sperimentare di vivere in una località
in cui sia solo necessario amarti.
Penso non sempre a te,
cerco di resistere ed allontanare la mia dipendenza,
rifiutando ogni nostra sensazione;
ma non ci riesco a protrarre nel tempo
ciò che mi ero prefissato.
Ho troppo bisogno del nutrirmi di te.
Spaventato, triste, frustrato.
Sono latitante nella mia vita singolare.
Troppo tempo libero,
troppo libero di ascoltare
nulla di interessante
tranne
quei pochi minuti
in cui ogni mia molecola
è succube della tua voce.
Sempre di fretta ma il tempo è mio nemico.
Inganna,
rallenta le mie ore.
In questi giorni
in queste settimane
in questi mesi
di totale vuoto
immergo i sogni in piscine vuote.
Il mio fuoco interno nulla brucia.
Aspetto
resto in silenzio
ho solo tanto disordine nella mia mente
in cui
il mio stato è libero
ma
desideroso di abnegazione
di
te.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0