username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il bambino che ride

Non invecchierà mai
chi nutre un cuore giovane
- non ci sono limiti
che non abbiano crepe
sufficienti da poterle
seppellire con un colpo
poderoso di spalla -

L'illusione mi sta stretta
vive l'armonia
e raggiunge vette
che nemmeno il mio ardore
di giovane uomo
riuscirebbe a scalare

Chi si nutre di pensieri
e di poesia
non conoscerà mai le pene
dell'età tarda
sarà un bambino che ride
anche quando gli si spalancherà
davanti agli occhi
l'oltraggio necessario della tomba

Non muore mai davvero
chi ha speso tutta una vita
perchè gli sopravviva l'arte
- sarà la sua dorata risata
a donargli l'eternità
e la corona d'alloro -

La vittoria postuma
è una stretta al cuore
ma sarà l'orgoglio di chi rimane
a far fiorire l'amore
nella coscienza dei testardi
e dei poveri sbandati
- tornerà finalmente la Poesia
a guidare i popoli verso la fede -

Non vedrà mai la fine
chi sa sedurre il mondo con le parole
sarà il re di queste pagine
e l'angelo custode dell'Altrove

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 27/07/2013 13:10
    Trovo, in questi versi, parti da condividere e parti che fanno riflettere.
    Rimane ovvio che chiunque lasci nero su bianco, documenti in qualche modo la sua esistenza ma è importante che le parole incise non siano semplici macchie d'inchiostro, come spesso ed attualmente accade ai nostri tempi, sul web... e per altri scopi...
    Scrivere poesia è anche lasciare insegnamenti, la pace per gli occhi, la saggezza, l'amore in qualsiasi forma... che sono ben altro che scarabocchiare accuse, canzonare, fare dell'infelice ironia, provocare... tutte cose che sì, si sono fatte anche nel passato e che si ripeteranno finché l'uomo avrà esistenza ma che non somigliano affatto alla poesia.
    Scrivere poesia è per me saper emozionare; no, non dico riportando termini ormai obsoleti, carichi di orpelli barocchi e classici ma almeno lasciare quel tanto di buono di sé... semplicemente scritto come leggo qui sopra. - e non lo dico per arruffianamento perché in fin dei conti non la conosco affatto -
    Oggi come oggi molti s'improvvisano poeti; alcuni dei quali riescono a crearsi sciami di lettori sia nei siti che nella vita reale, pubblicando persino libri su libri: ma nn è questo il modo per lasciare un'eredità... più o meno firmata... Al contrario, è questa pura ricerca di appagamento personale che semina brandelli di carta ed alberi abbattuti.

19 commenti:

  • sılɐɹʇsnɐ snɐʞ il 27/07/2013 13:11
    poesia stupenda! PERLA RARA in questo sito...
  • sara meneghello il 15/05/2011 20:07
    Riflessione stupenda. Un sorriso mi è venuto a leggerla
  • Manuela Magi il 26/06/2010 18:26
    Verissimo, condivido pienamente la tua riflessione.
    La mente e il cuore sempre in movimento, sono motori in perenne funzione per rendere eterna la nostra storia. Bravo Sal
  • rosella campelletti il 24/06/2010 23:13
    chi sa mantenersi giovane nella mante è molto fortunato, e tu sei bravissimo ad esprimere il concetto. bravo!!!!!
  • laura marchetti il 24/06/2010 21:08
    bravissimo... e tu lo sai, sei il mio Angelo
  • Antonietta Mennitti il 24/06/2010 19:38
    Ti definisco la saggezza in persona e nelle tue poesie esterni sempre verità attuali. Bravo Salva, 100 e lode!
  • Anonimo il 24/06/2010 17:05
    Le tue poesie sono una certezza. Bravo!!!
  • Cinzia Gargiulo il 24/06/2010 16:05
    Una bella iniezione di fiducia e speranza somministri oggi con questa tua poesia.
    Bravissimo!...
  • giusi boccuni il 24/06/2010 15:05
    che meraviglia! condivido profondamente il tuo pensiero, così am-abil-mente espresso, questa la conservo
  • angela testa il 24/06/2010 14:22
    BELLA BELLA BELLA...
    è STATO UN PIACERE LEGGERE...
    UNA RINASCITA DI VITA...
  • Anonimo il 24/06/2010 12:06
    Che belle parole rincuoranti. Almeno rimarremo eterni nel ricordo di qualcuno, se non di tutti.
  • Anonimo il 24/06/2010 09:29
    WOW... deliziosi versi... quel bambino che ride... la sento la sua risata che allarga e illumina il mio cuore!
    Grande Salvatore!!!!
  • Elisabetta Fabrini il 24/06/2010 09:16
    Spero tu possa sempre sorridere come un bambino... bravo Salva!
  • Anonimo il 24/06/2010 09:10
    Non invecchierà mai chi scrive poesie come questa... bravissimo!
  • Anonimo il 24/06/2010 09:05
    Sal, stupendi versi, pieni di Poesia... scritta, sarà testimonianza della vita vissuta
    con gioia, amore e speranza!!

    Bellissimaaaaaaaaa!!
    smackkkkkk
  • loretta margherita citarei il 24/06/2010 08:53
    messaggio di speranza,è vero, chi mi conosce di persona,è solito dirmi che non invecchierò mai, forse bevo troppo red bull! bellissima poesia, superba
  • Giacomo Scimonelli il 24/06/2010 08:27
    hai ragione in ogni singola parola... il bambino che si ha dentro non dovrebbe mai morire
  • anna rita pincopallo il 24/06/2010 08:18
    bella poesia Salva parole sacrosante, condivido tutto quello che hai scritto, e poi mi conviene vista l'età...
  • Vincenzo Capitanucci il 24/06/2010 08:13
    La poesia... come guida di un Altrove...

    Molto bella Salvatore... ed il bambino dentro di noi se la ride... di Cuore... Lui è il padrone dei Suoi sogni.. e del mondo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0