PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Assenzio

I densi fumi di una pozione miracolosa
mi annebbiano la vista
mentre un leone
nato in terre misteriose
passeggia intorno al mio cranio.
Un demone abitante del deserto
volteggia sopra un nero lago
e un sentore di morte
si impossessa di me.
E sopraggiunge un'allegra malinconia:
l'inquietante effetto dell'amaro assenzio.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • loretta margherita citarei il 24/06/2010 20:37
    assenzio, una bevanda dell'8oo, usata dai poeti del tempo, bella introspezione
  • Danilo Carli Stranich il 24/06/2010 19:53
    l'assenzioaffascina da sempre chi scrive.. belle immagini, lascia il segno.
  • Anonimo il 24/06/2010 19:00
    Forte come poesia... condivido le tue sensazioni.. ottima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0