PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Insomnia

questa notte
diventa poesia
una voce, un cantico, un grido
di nostalgia
anche se è giusto tutto quello che fai
ma la voce
afona, ferma in gola
non è un canto
melodia d'amore
che il libitum
attenuerà, spegnerà
per buona pace
di quel cuore che
non sà amare

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 24/06/2010 23:36
    Versi di forte intensità.
    Bellissima poesia!...
  • loretta margherita citarei il 24/06/2010 20:38
    bellissima
  • Anonimo il 24/06/2010 20:14
    La notte può essere un burrone dove perdersi e confondersi e una tana dove ritrovarsi, tutto nella veglia, in una salutare insonnia. Complimenti!
  • Giuseppe Bellanca il 24/06/2010 19:44
    La notte dona tante emozioni ed offre anche quei momenti d'insonnia che lascia attimi di riflessioni.
    Bella poesia bravo.
  • Anonimo il 24/06/2010 19:19
    A saziare questo cuore che non sa amare, suoniamo melodie d'amore,
    a piacere urliamo un cantico che aquieta e gli dona pace...

    Bella poesia che nasce questa notte Ignazio...
  • Anonimo il 24/06/2010 18:58
    E già... la chiusa è ottima e fa riflettere

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0