accedi   |   crea nuovo account

Nonna, recitiamo il rosario

È sera
il freddo ci
avvolge
pienamente
imparo i tuoi
versi
Ammetti
di pronunciarlo
in latino
è più sacro.

Signore accoglici
proteggici
vienici, in aiuto
un segno della croce
ed un padre nostro.

Mi avvolgo
nella preghiera,
ad ogni perlina
una frase
va detta
il dito
scorre
tra la catenella
avanza tra la fede
mentre pronunciamo
la parola del Signore.

Tanti Ave Maria
detti nei misteri
del vario giorno
venti minuti
il necessario
per avere totale
preghiera
devozione.

Nonna recitiamo il rosario
insieme insegnami
a diventare
più adulto anche
nel lato
religioso
che io adoro.

.. Tu sei benedetta tra le donne
è benedetto il frutto del Tuo
seno Gesù
Santa Maria madre di Dio

12

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • silvana capelli il 21/03/2012 14:46
    Salda la tua fede, santa la tua nonna. Da come scrivi sei un bravo ragazzo, non dimenticare la tua santa nonna e dei suoi isegnamenti.
    una poesia preghiera molto bella e condivisa.
  • Pietro Saltarelli il 23/11/2010 21:05
    La nonna... quasi sempre "strumento" per la santità... E i tuoi versi lo dimostrano
    "Nonna recitiamo il rosario, insieme insegnami a diventare più adulto... ".
    Il suo ricordo e la tua gratitudine l'accompagnino sempre...
    Bella poesia...
  • Dolce Sorriso il 29/06/2010 21:38
    sei stupendo come questa poesia... bravooo
  • Manuela Magi il 26/06/2010 18:18
    Ma è stupenda questa poesia!
    La Fede parla da sola, tra i versi.
  • Anonimo il 26/06/2010 12:40
    bellissima intensa una perla rara nel tempo odierno... il silenzio nobilita l'eccezionalità di tali versi
  • Giuseppe Tiloca il 26/06/2010 11:58
    Grazie ragazzi. Era sera, ed un piccolo momento va scritto e ricordato, il rosario è importante, lo deve essere per tutti, è un piccolo pensiero di fedeltà.
  • vincent corbo il 26/06/2010 07:37
    Una piccola perla dell'anima, una grande emozione.
  • Maurizio Cortese il 26/06/2010 00:32
    Com'era e come dovrebbe essere: niente da aggiungere, solo stupore.
  • Donato Delfin8 il 25/06/2010 22:57
    Ottima Giusè zi zi ottobelli si nasce e tu lo naquetti
    ah bè

    Antò non fare il gattino carnefice sotto la panca...

    zi zi bravo Giuzè
  • Cinzia Gargiulo il 25/06/2010 22:55
    Giuseppe sei proprio un tesoro!
    Ma la nonna te lo dice che sei un nipote esemplare?
    Versi di grande intensità che trasudano fede.
    Bacioni...
  • Anonimo il 25/06/2010 21:05
    Sconvolto Non aggiungo altro
  • Anonimo il 25/06/2010 20:58
    Mi inchino a questa poesia, stupenda Giuseppe!!


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0