PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Manuela

Ti osservo mentre il tempo ci inganna
e un miracolo si rivela a me.
Un velo di nostalgia mi riveste,
traspare lentamente via via
sempre più chiaro
il ricordo di allora.
Nascevi di sera indugiando un po'
come per ogni primo figlio
la strada dovevi con fatica segnare
benché il desiderio di averti
fosse immenso più di tutto
aspettai tanto prima di stringerti a me.
Nell'attesa patii le prime ansie di mamma
sovente pensavo che nel nascere
ti eri portata anche il mio cuore.
Sembra ieri quando mi specchiavo
negli occhi tuoi grandi
giocando con te
mi appagavo d'infinito candore.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 17/08/2012 07:41
    ... molto toccante,
    complimenti...

2 commenti:

  • Sergio Fravolini il 26/06/2010 17:02
    Ricordi espressi molto bene.

    Sergio
  • Giacomo Scimonelli il 26/06/2010 10:49
    ricrdi teneri e amorevoli... espressi molto bene nei tuoi versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0