accedi   |   crea nuovo account

Immutato silenzio

Amara inquietudine
sospesa nel buio
addolcita di tanti
perché.

Oceani silenziosi
freschi come rose nel sentimento del tempo
che senza più peso
scompare.

E così frammenti
d'infanzia
avuti e dimenticati circondano
le mani di un grido troppo dolce.

La noia
frammenti di memoria nel tempo
rosa e azzurro e per finire
infinitamente il nulla.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anna G. Mormina il 26/06/2010 21:04
    ... "rosa e azzurro e per finire
    infinitamente il nulla."...
    ... dolce tristezza... che potrebbe trasformarsi in una immensa felicità... molto bella, bravo Sergio!
  • Anonimo il 26/06/2010 20:34
    Versi colmi di malinconica nostalgia, un grido sento in questa poesia, concordo
    con Anna...

    Bella poesia Sergio...
  • Anonimo il 26/06/2010 20:01
    È mutatato il silenzio... ora hai inizito a gridare...
  • laura marchetti il 26/06/2010 19:49
    ricordi che sfumano inevitabilmente e infinatamente nel nulla, ma lasciano un'eredità di sentimenti che nessuno mai cancellerà...
  • Vincenzo Capitanucci il 26/06/2010 15:35
    Rose... senza più peso... ed il tempo scompare... in frammenti di memoria...

    Molto bella Sergio... infinita mente...
  • loretta margherita citarei il 26/06/2010 15:35
    molto melanconia, in questi versi del ricordo d'infanzia, bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0