PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Malumore

Nella segretezza notturna
odo solo questo mio malumore
che s'affretta nell'animo e
avanza nelle membra svigorite.

Inutile contrastarlo,
lascio che questo momento
di ipocondriaco dolore trionfi, e
logorato si spenga nel sonno.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Veronica Crispino il 03/01/2011 03:43
    Grazie a tutti per i commenti...
    X Beatrice: concordo pienamente con te. L'unico ad essere veramente logorato è il nostro povero corpo... che spessissimo, almeno io, sento troppo piccolo per certi sentimenti che mi sembrano talmente smisurati da apparire il risultato di un essere estraneo dal mio corpo...
  • Beatrice Faldi il 05/11/2010 17:32
    Belllissima... descrive perfettamente quei momenti in cui ci arrabbiamo e pensiamo che il sonno possa risolvere quei problemi sopraggiunti nel corso della giornata...
    A me, in questi casi, succede di svegliarmi ancor più arrabbiata la mattina successiva e ciò dimostra che i sentimenti non solo non muoiono mai ma non trovano nemmeno mai riposo
  • Anonimo il 01/11/2010 18:46
    La rassegnazione porta beneficio e tramuta una pena in inevitabile? Una volta si diceva combatti, ma questa ipotesi d'essecondarla in fondo non sa tanto di sconfitta...
  • Sergio Fravolini il 02/10/2010 10:19
    Uno sfogo che porta il nome di sentimento...

    Sergio
  • Veronica Crispino il 28/07/2010 11:38
    Grazie... ma più che una poesia è un modo di sfogare certi sentimenti...
  • laura marchetti il 27/06/2010 22:07
    ottime descrizioni... bravissima
  • loretta margherita citarei il 27/06/2010 21:47
    bella riflessione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0