PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Immensità

come il monaco davanti all'oceano
capisce la sua immensa piccolezza;
come quel pianista,
che suona solo sull'oceano
e sulla terra proprio non vuole scendere,
perchè è immensamente finita;
così spesso mi sento
di fronte alle cose della vita,
troppo grandi per me sola,
ho sempre bisogno di qualcuno accanto a me
che mi aiuti a capire
come va la vita.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • giulia silvestri il 28/06/2010 16:45
    grazie, l'altro paragone è con il dipinto "monaco in riva al mare"!
  • loretta margherita citarei il 28/06/2010 16:31
    bello il paragone con il pianista dell'oceano, bei versi, piaciuta
  • Sergio Fravolini il 28/06/2010 10:28
    Un pianista che riveste l'immensità ... un pianista.

    Sergio
  • rea pasquale il 28/06/2010 09:53
    La vita si capisce vivendola, non conosco nessuna ricetta che possa facilitarmi la vita. Posso solo dire si alla vita.
    La poesia è molto bella.
    Un saluto
  • giulia silvestri il 28/06/2010 09:50
    certo lo so, ma non intendevo dire che chi sta accanto a me deve spiegarmi come va la vita, intendevo dire che con le persone che sono accanto a me capisco come va la vita perchè è semplicemente la loro presenza che mi indica la strada per capire la mia vita. non so se si capisce la differenza..
  • Anonimo il 28/06/2010 09:42
    Nessuno può spiegarti come va la vita, non si spiega, si vive ognuno a proprio modo. Solo il cammino potrà dare risposte.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0