accedi   |   crea nuovo account

Auto biografa

Ho sempre vissuto nella notte e per la notte, solo, tra le grida de mio silenzio.
Ho provato ad alleviare l'oscurità sostituendo il dolore dell'anima con quella del mio corpo, ma gli anestetici durano troppo poco, per una ferita che sanguina da sempre. Tante volte ho desiderato far parte di quell'oscurità che tanto odiavo per uccidere la morte che avevo dentro e io con lei.
Solo la speranza mi ha fatto desistere, solo il desiderio, il bisogno di vedere la luce mi ha permesso di continuare.
Ora so per certo che quel sussurro che ho odiato aveva ragione...

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti: