PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Grida di libertà

Seduto, sullo stomaco del futuro,
defeco sugli gnomi dai tacchi interni;
vomito su bastardi guerrafondai,
sputo in faccia a tutte le guerre.

Attendo ritorsioni, da chi le dichiara,
per queste mie blasfeme affermazioni.
Regimi mai morti o reincarnati
sopprimono grida di verità.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 31/08/2009 17:56
    spietata... potente... la trovo molto intensa un bel manifesto contro l'ipocrisia e la crudeltà !!!
  • augusto villa il 06/06/2007 10:15
    Bella poesia, urlata e sentita nel più profondo dell'anima... CONDIVISA PIENAMENTE!!!
    e... che si fottano... TUTTI!!!!
  • Ezio Grieco il 09/03/2007 00:41
    Bravo, anche se troppo cruda. Meriti un bel voto.
    Saluti Clezio
  • Riccardo Brumana il 08/03/2007 20:33
    la trovo travolgente e sfrontata. continua così!!!
  • sara rota il 08/03/2007 18:54
    Troppe brutte parole: Defeco sugli gnomi (che ti han fatto poveretti?), Vomito e sputo. Il concetto è chiaro e lo condivido (a parte i nani), ma si possono usare termini meno "disgustosi". A rileggerci
  • Notari Silvano il 08/03/2007 16:02
    Gnomi dai tacchi interni e bastardi guerrafondai non lasciano spazi a molte interpretazioni, Silvano
  • alberto accorsi il 08/03/2007 14:01
    Delicatamente allusiva.
  • Anonimo il 06/03/2007 10:30
    L'unica guerra in cui credo e' quella contro l'ignoranza...
    Vai Silvano e lotta!

    KX

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0