PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La vanesia

Del tempo,
crudel tiranno,
ne assorbo ogni dì,
il dispetto.
Così m'accade,
dopo il varco
dei cinquanta,
che comincia
il bell'aspetto
a scemare
e non poco bisogna faticare,
per tirarsi su,
almeno il morale
alto sia!
Per me, donna farfalla,
che sempre
m'han chiamata bella,
vedermi trasformata,
-come fossi
geneticamente mutata-
mi duole al cuore,
mi fa star male.
Il segno della rughetta,
-testimone del vissuto-
m'appare l' ululato
d'un feroce lupo,
che dalla selva oscura,
nunzia l'arrivo della sventura,
-tal nome io do alla vecchiezza-
la morte dell'adorata giovinezza.
Ed ogni giorno
creato dal Signore,
passo diverse ore,
a mettermi cremine,
con l'acido ialuronico
far l'iniezione,
tento d'uccider la maledetta
che il volto sforma
ed infetta.
Con il denaro risparmiato,
il chirurgo plastico
ho arricchito,
via le zampe di gallina,
voglio aver il viso di bambina,
aver liscia e soda pelle,
ancora il corpo
deve godere,
sia la passione, alle stelle!
Questo è il pensare,
il vivere, la mia realtà,
senso non ha
il discorso l'altro giorno
intrapreso,
con una donna
incontrata per caso,
dal parrucchiere.
Perchè s'ostinava a dirmi,
che nulla vale l'apparire,
che dell'uomo
è amara la sorte,
condannato è alla morte?

 

l'autore loretta margherita citarei ha riportato queste note sull'opera

molte donne non accettano il tempo che passa, scritta per chi vive solo per apparire, per chi è affetto da profondo narcisismo


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • laura cuppone il 30/06/2010 23:37
    quanto hai ragione... ma che vuoi farci? per alcuni é difficile.. e mi spiace per chi é debole.. e non accetta compromessi col tempo.

    bella!!!
    laura
  • bruno guidotti il 30/06/2010 21:34
    Ma che bella poesia, colma di crude verità, il tiranno tempo, che benedetto sia comunque il suo passare, ci lascia le sue indelebili orme, ora con piccole rughe o meglio rughette, da non confondere sia chiaro, con la buona insalatina, poi, man mano con tracciando pietosi solchi, in cui par sia passato un aratro. Ma si, cara Laura, hai scritto una bellissima poesia, per cui, plaudo con sincerità ed ammirazione. Un caro saluto, Bruno.
  • Don Pompeo Mongiello il 30/06/2010 20:50
    Una poesia scritta con dignità morale e consapevole, e soprattutto da un punto di vista letterale perfetta. Scusami per il commento precedente, so che non leggi racconti, e soprattutto fiabe è stato per sbaglio semplicemente incollato. anche se il commento rimane che è una poesia veramente eccezionale.
  • Manuela Magi il 29/06/2010 23:34
    Ironia che fa bene al lettore, il tempo non si arresta.
    Lasciamo che le rughe parlino di noi!
  • Anonimo il 29/06/2010 23:29
    bellissima ironica una ventata d'aria fresca... che sia un monito la bellezza dell'anima non sfiorisce e non crea imbarazzo... molto molto brava
  • - Giama - il 29/06/2010 23:01
    accettare, se stessi, è questo l'importante... e non nel senso di rassegnazione, ma di conquista!
    Bravissima lor!
    Gia
  • Anonimo il 29/06/2010 22:09
    piacersi non è un difetto, il non riconoscersi forse lo è ma è veniale. ciao Lory, se è un difetto lo è per tutti, ma la tua sincerità nello scriverlo e superiore alla rughetta e ciò ti fa ancor più bella. Salva.
  • Anonimo il 29/06/2010 21:56
    Amo la mia età, mai vorrei tornare indietro, amo le mie rughe come fossero figlie mie. Purtroppo viviamo in una società basata sull'apparenza, siamo circondati da bellezze stereotipate, prive di qualsiasi forma di fascino soggettivo. Ma dal tempo non si fugge, il conto si paga comunque, con, o senza silicone... bella poesia, tema profondamente condiviso.
  • Dolce Sorriso il 29/06/2010 21:55
    bella e vera... bravissima
  • laura marchetti il 29/06/2010 21:29
    bellissima!! e chi se ne fa una malattia...
  • Aedo il 29/06/2010 20:12
    Poesia bellissima, che rivela grande maturità. Brava!
  • Anonimo il 29/06/2010 19:52
    Io amo le rughette, quelle d'espressione, dicono che rido e la tristezza
    non mi appartiene... e se invecchia il viso non m'interessa, sono io...

    Bellissima riflessione Lor, l'apparire è solo apparenza, dentro non s'invecchia!!
  • karen tognini il 29/06/2010 19:20
    Cara Loretta... come ti capisco... ma prima o poi bisogna accettare il tempo che passa!
    io.. x ora sono naturale... ma credimi... a volte.. avrei voglia di mettermi in mano a qualcuno che con la bacchetta magica mi ringiovanisse un po'!... però in casa ho l'esempio di mia mamma.. la chiamavano Sofia Loren.. perchè le somigliava moltissimo... ma lei.. credimi ha sempre accettato il tempo sul suo viso.. ed ora che ha quasi ottanta anni è ancora bellissima...

    Con affetto
    karen

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0