username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Caterina

Caterina,
indossa una veste azzurra
trasparente come cielo terso
mentre dentro,
il cuore si frantuma.
Caterina,
cammina frettolosamente
rasenta, l'asettico corridoio bianco,
porta sotto la sua veste azzurra
quella colpa,
che in breve diventerà assenza.
Caterina ha occhi verde bosco
ne ha rubato il colore alla pineta
la sua bocca
come petalo di rosa
si perde ormai,
nel pianto dell'attesa.
Caterina
amava quel bambino
ancor prima
che gli battesse il cuore
Caterina
adesso è rimasta sola
per disperderne,
il ricordo nel rifiuto.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • augusto villa il 16/08/2013 18:31
    Mi piace perche mette in luce il fattore umano... Parla del dopo... Sicuramente non un bel dopo.
    Hai parlato del dolore... con molta dolcezza...
    Bravissima.
  • Manuela Magi il 30/06/2010 21:47
    Lavoro in questo ambito e posso assicurarvi che non è mai per leggerezza che si ricorre all'aborto e posso garantirvi che a volte capita di trovarsi difronte a situazioni talmente inverosimili da sembrare opera di fantasia ma che in realtà esistono.
  • loretta margherita citarei il 30/06/2010 20:46
    argomento difficile, sono contro ma non condanno chi lo pratica, dietro si celano situazioni particolari, a volte dolorose, bella poesia
  • Maurizio Cortese il 30/06/2010 18:35
    Ineccepibile descrizione di un evento che non è solo frutto della solitudine, ma anche di opzioni culturali: molto bella.
  • Sergio Fravolini il 30/06/2010 17:56
    Caterina e... la solitudine.

    Sergio
  • Manuela Magi il 30/06/2010 12:51
    Rispondo a Giuseppe,è vero, la mia poesia si riferisce all'aborto che purtroppo esiste e che nonostante la prevenzione rimane ancora con numeri altamente preoccupanti. Dietro a tali episodi ci sono situazioni che dovrebbero avere spazio più ampio.
    La solitudine della donna innanzi tutto... ed altro. Ma questo è un discorso antico...
  • Ezio Grieco il 30/06/2010 12:38
    FAVOLOSA!!!!!!*************************************
    cl
  • Salvatore Ferranti il 30/06/2010 12:09
    semplicemente emozionante...
    grande manuela
  • Giuseppe Bellanca il 30/06/2010 12:02
    P. S. non ho fatto il faccino volontariamente è uscito involontariamente e me ne scuso
  • Giuseppe Bellanca il 30/06/2010 12:00
    Un bambino che era in grembo ed è morto perchè non si è voluto (non capisco perchè i miei cari poeti che hanno commentato evitano di dire aborto se così è, la poetessa ha espresso in versi ciò che accade giornalmente nella vita è Caterina ne è un esempio; si è struggente ma il problema esiste (escludo i casi particolari ed estremi) quante Caterine ci saranno ancora?
    Brava Manuela la tua poesia è importante ciao.
  • Patty Portoghese il 30/06/2010 11:37
    Struggente, davvero espressa in versi perfetti!
  • Auro Lezzi il 30/06/2010 11:37
    Mi sa che Caterina fisicamente è Manu.. Ma con i sogni realizzati... Veramente tua questa poesia.
  • Anonimo il 30/06/2010 11:32
    stupenda poesia, raccontata davvero in modo supremo... bravissima
  • Fabricio Luiz Guerrini il 30/06/2010 11:09
    Questo tipo di ricordi difficilmente si disperde. Bella poesia
  • Giacomo Scimonelli il 30/06/2010 11:02
    bella... piaciuta
  • Antonietta Mennitti il 30/06/2010 10:43
    5 stelline tutte per te Manuela. Bellissima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0