PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Verso il cielo

Irto e impervio
è il sentiero
che porta a Dio.
Faticosa è la salita
sotto un limpido cielo
ma la devozione
spinge lassù.
Il Cristo Redentore
silente ed imponente
accoglie le genti
che con la preghiera
si affidano a Lui.
A spalle accompagnata
la pesante statua
dell'Arcangelo Michele.
Verso l'Eremo va,
preceduta con onore
dai poveri Cavalieri di Cristo.
Una croce rossa patente
nei bianchi mantelli,
come ali nel vento
raggiungono il cielo.
Fende la spada
l'Arcangelo Michele.
Inni solenni e
orazioni di fede
mentre il sole radioso
splende illuminando
di oro la cima,
che verso l'infinito Cielo,
s'inchina a Dio.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 21/09/2014 18:34
    I tuoi versi descrivono l'ideale scala che conduce al Paradiso. Consapevoli d'essere già stati salvati, dobbiamo solo salire. Brava!

3 commenti:

  • Rosarita De Martino il 18/10/2015 19:02
    Condivido con te la fatica della scalata della "montagna della fede". A volte nella vita capita di incontrare "angeli visibili" che rendono più sicura la salita. Auguri di santità. Rosarita
  • Anonimo il 13/07/2010 21:04
    Un'elegia, una vera e propria preghiera, un osanna alla spiritualità. Versi sacri che mi guarderò dal commentare... in quanto chi sono io per esprimere giudizi su così celestiali evocazioni?! Ciao
    Al
  • loretta margherita citarei il 30/06/2010 17:28
    bella descrizione,

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0