accedi   |   crea nuovo account

Invulnerabilità dell'essere in grazia d'Amore

La mia vita
si vive
da sola

Automaticamente

facendo le cose
al meglio

Io
vivo
altrove
dove
Sono
e
non Sono

in un crescendo d'emozioni
dove nessuno può scalfirmi

avendo l'avvenenza delle Tue labbra

il paradiso

per solo orizzonte

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anonimo il 30/06/2010 22:29
    un bel vivere, è il premio che tutti vorrebbero dopo la tempesta. ciao Vincenzo letta con piacere. ciao Salva.
  • Elisabetta Fabrini il 30/06/2010 22:06
    bravo.. bravo.. bravo...
  • Don Pompeo Mongiello il 30/06/2010 20:42
    Una poesia emozionante, direi da brividi, ma bella, veramente bella, per cui ti inviterei ad una spaghettata con Alice ed Ettore.
  • karen tognini il 30/06/2010 20:12
    Sei unico Vincenzo...

    La tua anima incredibile.. rigenera i cuori... romantici...

    Sublime!
    k
  • giusi boccuni il 30/06/2010 18:52
    da sempre, come per Dante Beatrice, il pensiero di una donna è l'orizzonte ispirante di paradisi desiderati... intanto, prima di raggiungerli, si è ovunque ed in nessun luogo allo stesso tempo... e ben protetti nelle proprie difese, nel crogiolo delle proprie fantasie... in attesa del salto...
  • Anonimo il 30/06/2010 17:58
    Come dire, sono nel paradiso delle tue labbra, l'avvenenza dell'essere, un estemporanea permanenza.. si si più o meno.

    Ciao Grande.
  • Manuela Magi il 30/06/2010 17:23
    Sei in pace allora... con tutto.
  • loretta margherita citarei il 30/06/2010 17:15
    molto bella, il paradiso come meta,
  • Anonimo il 30/06/2010 17:10
    Io vivo in te dove niente e nessuno mi può toccare, il mio paradiso...

    Bellissima Vincenzo, sei un'illusione ottica sulla terra...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0