username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Due terre

Ho due terre
entrambe
lambite dal mare
entrambi
sferzate dal vento,
solo l'orizzonte
le divide
ma le unisce
in un unico sangue.
Cammino
nella terra natia
respirandone
profumi inebrianti
ascoltando
libecci trascinanti
umori dal mare
e in quell'eco
di onde incessanti,
il desiderio
dell'altra terra,
quella del cuore,
quella che vedo
negli occhi di mio padre.
E la nostalgia
mi trascina
nei ricordi
lenta
struggente
come ogni volta
l'addio
che mi riportava
a casa.
A te,
respiro del mio giorno,
Liguria,
a te,
desiderio del mio cuore,
Sardegna.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • sara meneghello il 23/05/2011 07:54
    Bellissima. con versi messi insieme davvero bene.
  • francesca cuccia il 14/07/2010 13:33
    Bellissima e libera... poesia.
  • Antonietta Mennitti il 05/07/2010 11:34
    Ottima poesia... Brava!
  • Aedo il 04/07/2010 07:40
    Due terre meravigliose, che ti incantano con le loro emozioni e i vivi ricordi. Bella poesia!
    Ignazio
  • Auro Lezzi il 30/06/2010 23:56
    mi piace molto l'incalzare che fa vivere questi versi... si rincorrono come onde increspate.
  • loretta margherita citarei il 30/06/2010 22:27
    bellissima, intensa poesia
  • Anonimo il 30/06/2010 21:46
    quando tutto somiglia ad un sogno si ama ancora di più. Salva.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0