username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ci si vede

Posso ancora sentire la tua voce
Non smettere di urlare nella mia testa
Mi sveglio di notte...
Si intravede una piazza tra gli atomi rossi
Ed un taxi fermo al centro,
Sopra di esso una sedia a rotelle.
Sono tutti così vuoti, così brutti, così stupidi
Perché devi condividere l'aria con questi vermi?
Ho tanta voglia di ridere
E tu mi guardi
E mi scagli parole di cuoio
Che odorano di erba tagliata:
Ci si vede, amore mio

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 12/01/2011 13:01
    Mi è piaciuta...
  • Salvatore Mercogliano il 01/08/2010 15:28
    ho una sensazione che questa poesia sia triste, è un addio dolce-amaro!
  • laura marchetti il 01/07/2010 21:48
    bella e passionale poesia
  • Sergio Fravolini il 01/07/2010 09:40
    Addio sincero negli sguardi inconsueti.

    Sergio
  • Giacomo Scimonelli il 01/07/2010 07:59
    amore sincero... anche se difficile... parole oneste x un amore onesto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0