username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Follia

Mi ha detto,
accarezzami i capelli
con il palmo della mano.
I suoi occhi erano azzurri
come un cielo, di settembre.
Nelle mani chiuse a pugno
un libretto scolorito,
una penna, due santini stropicciati.
Ero bella io una volta,
disse mentre balbettava
frasi assurde di chi soffre,
di chi sente dentro il mare.
Poi sorrise là nel vuoto
osservando una parete
mentre gocce sulle gote
le scendevano copiose.
Forse ci vedeva il sole
l'orizzonte di chi vuole
sorvolare le montagne,
con le ali, senza artigli.
Due finestre disegnate
da quei sogni fatti apposta
forse ripensava a ieri
quando curvi e colorati,
pitturava arcobaleni.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 02/07/2010 10:27
    poesia stupenda, fatta di ricordi e NOSTALGIA... BELLA
  • Auro Lezzi il 02/07/2010 09:23
    Ti ha detto parole da sogno..
  • Antonietta Mennitti il 02/07/2010 09:22
    Molto bella Manuela e vera!
  • Antonio rea il 02/07/2010 08:56
    Bella!!!! Intensa e toccante!!! Poesia da incorniciare!!! Brava!!
  • Salvatore Ferranti il 01/07/2010 20:26
    bella poesia, molto apprezzata
  • Anonimo il 01/07/2010 19:47
    Gradita
    Un caro saluto
    Sabrina
  • Giacomo Scimonelli il 01/07/2010 18:29
    ... forse ripercorreva le gioie infinite della sua vita... triste ma bella
  • rea pasquale il 01/07/2010 17:10
    Poesia che rivela grande rispetto e amore per chi soffre.
    Chi soffre, regala, a chi sa ascoltare.

    Spessore e significato.
    Un saluto
  • Manuela Magi il 01/07/2010 16:52
    La donna di cui parlo, soffre di una forte depressione, dovuta ad avvenimenti che l'hanno segnata nel fisico ma soprattutto nella mente. Di lei com'era, resta spiccato l'amore per la natura e nonostante tutto per la vita.
  • loretta margherita citarei il 01/07/2010 16:42
    molto nostalgica, ma profondamente bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0