username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nei vicoli di Roma di notte

Ti senti avvolto
dal suo fascino discreto,
un po' antiquato
da vecchia signora,
luci soffuse,
zampilli d'acqua dalle fontane,
locali pieni di gente allegra,
un intreccio di voci
di lontani popoli
che incantati
si soffermano a guardare
questa città
che in modo discreto
ti sa stregare
facendoti sognare.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • - Giama - il 02/07/2010 21:28
    è eterno il fascino di Roma, è lei che guarda discreta chi l'ammira... da vera signora!
    Bravissima!
    Ciao Gia
  • Anonimo il 02/07/2010 09:36
    basta!!! ma quante volte scrivo!!! oggi sono davvero fuori, sara' che e' venerdi'!?!?
  • Anonimo il 02/07/2010 09:35
    rettifico,
    quell'ALTRA no, avevo sbagliato a scrivere... ciaoù
  • Anonimo il 02/07/2010 09:35
    rettifico...
    quell'altrA no!!!
    avevo sbagliato...
  • Anonimo il 02/07/2010 09:34
  • Anonimo il 01/07/2010 23:41
    la mia amata roma... io la adoro, è la città che più amo, dopo napoli. a roma ho lasciato metà della mia vita e il mi cuore. ma gradisco la tua poesia a prescindere^^
  • laura marchetti il 01/07/2010 21:29
    stupenda... mi sembra di esserci dentro...
  • Salvatore Ferranti il 01/07/2010 20:23
    poesia molto bella.
    bravissima
  • Anonimo il 01/07/2010 18:59
    Bello quando la definisci discreta, la notte Roma si accende più luminosa di un cielo.

    Brava.
  • Giacomo Scimonelli il 01/07/2010 18:26
    ... l'incanto di chi vive anche un un solo giorno i profumi d'antico di questa adorabile e antica città...
  • Anonimo il 01/07/2010 17:53
    Graditissima
    un caro saluto
    Sabrina

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0