accedi   |   crea nuovo account

Gioca

Perché gli umani
ad un certo punto della loro vita,
smettono di giocare con il mondo?
Perché gli uomini
ad un certo punto della loro vita,
dimenticano che la vita stessa
si costruisce partendo dai sogni?
Perché gli uomini
ad un certo punto dello loro vita,
smettono di credere che vivere è possibile?

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • 7q il 24/11/2012 20:08
    un po' appesantita dalla ripetizione dei primi due versi. in un componimento così breve li avrei inseriti 1 o al massimo 2 volte (in apertura e in chiusura). non mi è chiaro il passaggio del termine "umani" che diventa "uomini": non c'è una vera trasformazione durante la poesia...
    nell'insieme bello il riferimento ad una fanciullezza quasi pascoliana che dobbiamo riscoprire per poter vivere e non solo sopravvivere.
    7q

3 commenti:

  • Aedo il 22/07/2010 18:25
    Hai ragione: senza i sogni che ognuno deve sempre coltivare, la vita appare priva di senso. Brava!
    Ignazio
  • Giacomo Scimonelli il 01/07/2010 22:25
    ... perchè siamo uomini!!!
  • Anonimo il 01/07/2010 19:45
    Bella anche questa
    ciao
    Sabrina

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0