PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Primavera appassita

Statue in movimento
nella gelida estate
che risveglia
sogni e profumi.

A me
non servono soldi...
servono emozioni.

In me
solo sogni
con ali di carta
dentro il gioioso terrore appeso nelle croci.

E l'acqua ferma
dell'illusione eterna
nella lucente penombra
di un silenzio compiuto.

Mentre
una finta magia
nelle molte primavere perdute
nei giardini appassiti
del gioco infinito delle perdute stelle.

 

2
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • laura marchetti il 02/07/2010 22:41
    la tristezza fa appassire il sorriso ma la vita va coltivata e curata e rifiorirà in tutto il suo splendore come meriti...
  • Anonimo il 02/07/2010 17:49
    Le emozioni sono dentro di noi, dobbiamo soltanto fare in modo di saperle ascoltare, ci sono ma hanno bisogno di te... bellissima e intensa opera.
  • Donato Delfin8 il 02/07/2010 13:42
    Ottima


    Sì però mo che stava andando bene sta primavera me la fai appassire
  • Anonimo il 02/07/2010 11:42
    una primavera di tristezza profonda... rifiorirà Sergio... in una gioia di vivere!
    Bellissimi e toccanti versi.
    Flo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0