PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sfatar in una favola quel paradosso che t'appiccicano addosso!

Un grosso quadrato
triangolandosi s'adagiò
fiero d'aria
-Scaleno sarò!-

Smussando
tra un dì far notte
ed un là di sasso
s'incantò nel sorriso a spicchio
inciampando nell'ottusa ombra
su d'uno specchio lunatico.

-Quanto sei bella!-
Sospirò chiudendosi l'angolo concavo
ed acuto notò quel luccichio
che bagnava di netto
quel miraggio imperfetto.

-Sì.. È qui... la terrò!-
Fermò nel centro un punto
e l'altro un po' più su,
ma non di tanto,
e con passo trottante
andò a spasso tra le nuvole.

Fiero di quel girotondo
dolce come può esserlo una croce,
strinse a sé ogni lato
raccogliendo tutto d'inerzia,
tagliò con una retta ogni limite
e si lanciò nell'eclissi integrale
senza alcun ragionevole dubbio.

Giocan sempre lì,
felici e contenti,
nell'Oro perfetto
tondo infinito!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • Donato Delfin8 il 23/11/2011 19:22
    grazie Alèd
  • Alèd il 23/11/2011 13:26
    Piacevole. Tutto è parlante e emozionante
  • Donato Delfin8 il 03/11/2011 23:24
    grazie Leonardo

    e grazie ^^ ah bè 88x3
  • Cinzia Gargiulo il 23/10/2011 16:26
    Eh sì... il Delfino quando si mette è capace di stupire...
    88... 33...^^
  • Anonimo il 23/10/2011 13:30
    wow mi hai stupito Donato! bellissima poesia!
  • Donato Delfin8 il 05/08/2010 14:31
    grazie a tutti per i commenti

    ^^ 88x3
  • Simone Scienza il 05/07/2010 13:39
    il fatto Don è che la mia retta quotidiana la porto costantemente con me, non si curva mai
    colpa dei rombi che scappano e non si fanno calcolare l'area e il perimetro

    Ero titubante perchè tutte queste geometrie mi mettevano sotto radice, ma mi son fatto coraggio elevandomi a potenza
  • Cinzia Gargiulo il 04/07/2010 13:17
    Wow!!!... ... Sei geniale Delfino!... .. Zì.. zì... e vissero felici e contenti!...
    Parlar d'amore eterno usando un linguaggio matematico è veramente fuori dal comune... Ottima poesia!!!...
    88... 3...^^
  • Don Pompeo Mongiello il 03/07/2010 20:53
    Un modo di vedere una geometria, per molti noiosa, nel suo aspetto simpatico e divertente. Piaciuta davvero!
  • - Giama - il 03/07/2010 00:42
    ottima Donato!


    Gia
  • Manuela Magi il 02/07/2010 22:40
    Una fantasiosa geometria di versi.
  • loretta margherita citarei il 02/07/2010 21:42
    fantastica zi zi
  • Vincenzo Capitanucci il 02/07/2010 20:46
    wow.. Donato... zi... zi..

    tagliò con una retta ogni limite
    e si lanciò nell'eclissi integrale...

    Acuto...
  • Giuseppe Bellanca il 02/07/2010 16:24
    Matematica applicata in versi angolari...
  • Anonimo il 02/07/2010 13:09
    Particolare e per questo originale. Affascinanti i tuoi scritti... bella.
  • laura cuppone il 02/07/2010 12:41
    tra rombi, cerchi, concentricità decentrate.. questo spicchio si può sperar divenga limone senza bruciare o luna senza marea...

    bellissima poesia..
    Lau
  • Aedo il 02/07/2010 12:41
    Una fiaba... matematica: il paradosso è possibile pure lì. Bravissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0