accedi   |   crea nuovo account

Mamma

Mi s'incasina il cuore ultimamente
ti guardo e penso
tra un po' mi lascerai
malgrado tuo che non vorresti,
hai tante cose qui
ma quel che sembra al primo posto
sei tu e il tuo capolavoro
Ti auguro cent'anni!

È un bel casino se ci penso,
ti amo eppur ti odio
per quello che mi hai tolto
e non per quel che non mi hai dato
Ma tu non sai o meglio
guardi altrove pur guardando me
E fai e dici cose
che fanno male pure a te!

Ti ho detto "Vai in crociera non l'hai mai fatto"
forse potrà aiutare a confrontarti e aprir la mente
forse moriremo più felici.
Io e te un giorno moriremo
e che ci resterà quell'attimo
prima in cui a tutto penseremo
se non vuoto e amaro in bocca
per quel che non è vero?

Prima alla tua morte non pensavo
ma ora è ora che ci pensi anche alla mia
e allora dimmi Mamma mia,
che cento volte al giorno t'ho chiamata,
perchè non liberi il fardello
che ormai nessuno vuole che tu porti?
... dallo a me, lo porterò per te

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 06/08/2010 15:16
    Dallo a me, lo porterò per te. Miglior perdono di questo?
    Grazie Paola.
  • Anonimo il 04/07/2010 12:53
    Un tema che apprezzo, una bella poesia... brava.
  • laura cuppone il 03/07/2010 00:05
    "dammi il tuo dolore e forse portarlo insieme ci farà anche soffrire insieme"...
    ... l'amore così é... Amore.. ma anche cercare la comprensione reciproca in un destino comune all'umanità..."quel poco tempo che abbiamo per amarci"...

    una poesia che é uno schiaffo e poi carezza al cuore.

    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0