username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dagli oleandri alla luna

Sorridimi
tra il sole e la notte, angelo celeste
dei laghi e delle foreste.

Arriva la tua luce
come acqua di mare
che piove dalle nuvole.

Luna che ti specchi
nella luce dell'acqua
dove ti guardano nuvole azzurre.

Prestami il sogno
di una tua stella
poggiata su una nuvola.

Gli oleandri tendono i rami verso te
anche se non prenderanno
quella stella.

Chissà se le nuvole
sfiorano l'acqua
come gli oleandri.

Le stelle non si riflettono
mai come te luna
nell'acqua.

Piccole foglie sul tuo riflesso
cresci luna...
cresci luce di luna.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • loretta margherita citarei il 03/07/2010 19:51
    bella poesia piaciuta molto
  • Anonimo il 03/07/2010 18:23
    I N C A N T E V O L E!!!!!!!!!!!!
  • Sergio Fravolini il 03/07/2010 14:28
    Non si può toccare... ma si può sognare.

    Sergio
  • Salvatore Ferranti il 03/07/2010 13:46
    una bella poesia che mi ha molto colpito...
    complimenti
  • - Giama - il 03/07/2010 10:53
    il sentire ci porta lontano... dagli oleandri... alla luna...
    molto brava!
    Gia
  • Giuseppe Bellanca il 03/07/2010 09:17
    Molto bella, luminosa come la luna che descrivi... brava...
  • vincent corbo il 03/07/2010 07:35
    Una poesia con una struttura particolare: mi ricorda il movimento dell'acqua quando vi si getta un piccolo sasso.
  • Anonimo il 03/07/2010 07:13
    Quanti sogni e quanti desideri suscita la luna, quanta compagnia ci regala... brava!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0