accedi   |   crea nuovo account

Afa

Il mattino mi confonde
con la sua coltre di afa
mentre le mie mani cercano il cuscino
immaginando sia il tuo corpo
madido di sudore per la notte trascorsa
a cercare nuove fonti di calore
a dispetto di un'Estate già ardente.
Tu non ci sei,
non ci sei mai stata,
mai ci sarai.
Il sogno continua
come questo spettacolo canicolare
e io provo a richiudere gli occhi
ma il sole ha progetti diversi per me,
mi bacia e mi abbraccia
e io rifiuto quell'amore
che quest'Inverno cercherò invano.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 01/09/2015 03:49
    molto bella... compliemtni

4 commenti:

  • Vincenza il 04/07/2013 23:25
    Strani i nostri sogni da un lato l'avverarsi di un desiderio sembra essere a un passo da noi, basta allungare la mano... poi la consapevolezza di un desiderio che non si realizza... cruda realtà, autentica verità. bei versi
  • loretta margherita citarei il 04/07/2010 05:35
    originale, bei versi, ben scritta
  • Anonimo il 03/07/2010 12:28
    originale canzone sublime di un amore desiderato
  • - Giama - il 03/07/2010 11:53
    è afa interiore, quell'ansia d'amore che ci toglie il respiro, che affanna ogni sospiro...
    bravissimo!
    Gia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0